Xavier Jacobelli: “Il Napoli è depresso e sull’ottovolante. Ma tutto può ancora accadere”

Xavier-JacobelliNapoli-Lazio semifinale di ritorno di coppa Italia di domani sera al San Paolo è una gara spartiacque per il Napoli, che deve fare tutto il possibile per vincere. Il Napoli è sull’ ottovolante, troppi alti bassi negli ultimi due mesi per la squadra di Benitez. Centrare la finale di coppa Italia sarebbe molto salutare per l’ambiente depresso dopo i risultati negativi dell’ultimo periodo. Comunque è vero che la situazione attuale in classifica è deprimente col Napoli scivolato al sesto posto, ma nulla è compromesso perché ci sono ancora nove partite e ventisette punti a disposizione e tutto può ancora succedere. E poi a differenza di Roma e Lazio il Napoli è ancora in corsa su tutti e tre i fronti, e quindi arrivare in finale di coppa Italia e superare il Wolfsburg e approdare alle semifinali di Europa League cambia in modo molto positivo la stagione fin qui altalenante del Napoli”. È quanto dichiarato, da Xavier Jacobelli, direttore di calciomercato.com, a Radio Club 91 nella trasmissione 91 Minuto.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!