Le pagelle del C.d.S. : Hamsik cuore azzurro, Insigne fantasista 2.0

Napoli-Milan 3-0, ecco le pagelle del Corriere dello Sport:

Hamsick_DMF_7330 Napoli-Milan 3/5/2015 foto De MartinoANDUJAR 6 Bonaventura lo grazia di testa a fine primo tempo. E per il resto è routine in scioltezza.

MAGGIO 6,5 Ma quanto corre questo ragazzino di 33 anni? A destra non si risparmia mai, soprattutto in fase di spinta. Rende onore al rinnovo appena firmato.

ALBIOL 6 Nessun problema da Destro e neanche da Pazzini. Una domenica decisamente serena dopo la traumatica notte di Empoli.

BRITOS 6 Come sopra, però si fa bruciare da Bonaventura di testa nell’azione dell’unico brivido rossonero.

GHOULAM 6 Ha spazio per attaccare a sinistra, ma gli manca un po’ di precisione al cross. Cresce nella ripresa.

DAVID LOPEZ 6,5 Quando c’è da lottare è il primo a metterci l’anima. A tratti regge il centrocampo da solo.

JORGINHO 5,5 Strozzato tra De Jong e Van Ginkel, fatica a trovare spazi e corridoi. Il compitino è troppo poco.

GABBIADINI (10′ st) 7,5 Mezzora da sballo: il velo che libera Pipita-gol è una bellezza, il tris un giochino facile facile. In realtà, guadagnerebbe anche un rigore che però non gli viene riconosciuto.

CALLEJON 6,5 Viene fuori nel secondo tempo, martellando la fascia destra alla ricerca dello spunto giusto. Macina la consueta razione di chilometri.

HAMSIK 7,5 Ma-re-kia-ro. Cuore del Napoli: conquista il rigore dopo 40 secondi con uno dei suoi inserimenti e spacca la partita nel momento peggiore. Sempre nel vivo del gioco, eguaglia il suo record di gol stagionali in azzurro: quota 13. Con chance di migliorare.

INSIGNE 6,5 E’ la versione 2.0 del fantasista: nei ritagli di tempo tra una copertura e l’altra, Lorenzo si diverte a inventare assist a ripetizione. Un gioiello la palla servita ad Hamsik in avvio.

MERTENS (23′ st) 6 E’ il grande ispiratore dell’azione del 3-0. Nel finale cerca anche la gloria personale, ma sulla sua strada c’è un Diego Lopez reattivo.

HIGUAIN 6,5 Contro un ex compagno di Madrid, Diego Lopez, sbaglia il terzo rigore dell’anno, dopo quelli già falliti con il Chievo (nella stessa porta) e l’Atalanta, ma poi segna il 27° gol stagionale. E’ a due passi dal record della sua carriera: 29 reti collezionate con il Real Madrid nella stagione 2009-2010.

BENITEZ (ALL.) 7 Riparte la corsa verso la zona Champions League. Dopo la notte nera di Empoli appena giovedì scorso, il cielo su Napoli è tornato azzurro: il miglior viatico in vista della prima semifinale di giovedì in Europa League con il Dnipro.

Corriere dello Sport

Commenti