Europa League, la città ci crede. Rafa insegue il terzo trofeo

DMF_6977 Napoli-Milan 3/5/2015 foto De MartinoSe per Napoli potrebbe essere un evento storico, vincere l’Europa League, per Rafa Benitez sarebbe la terza volta e, per giunta, con altrettanti club: le due precedenti le ha conquistate con Valencia e Chelsea. In questo modo, eguaglierebbe il record detenuto da Giovanni Trapattoni che s’è fermato a quota 3 (2 volte con la Juventus e una con l’Inter). Insomma, le sue motivazioni sono quanto meno pari a quelle dell’intero ambiente napoletano, che vede nella conquista dell’Europa League un’ulteriore possibilità di accedere alla prossima Champions League. Traguardo che Benitez sta rincorrendo anche in campionato, dove la contesa è altrettanto complicata dovendo la squadra partenopea competere con Roma e Lazio che la precedono in classifica di cinque e quattro lunghezze a soli quattro turni dalla fine. Nulla è precluso, comunque, perché questo Napoli ha dimostrato più volte di poter battere chiunque, o quasi, specie quando in palio c’è qualcosa di importante. La sconfitta di Empoli, intanto, ha scosso l’allenatore spagnolo che non l’ha ancora metabolizzata, nonostante il 3-0 rifilato al Milan, domenica sera al San Paolo. Ma le prossime ore avranno soltanto un senso europeo, per la città, per la squadra e per l’allenatore conterà soltanto la sfida contro gli ucraini del Dnipro. Per tutto il resto se ne riparlerà a Parma, domenica pomeriggio.

La Gazzetta dello Sport

Commenti