Fiorentina, ecco Paulo Sousa: “Raggiungeremo traguardi importanti, qui per vincere e far divertire”

FIRENZE – “Passione, ambizione, coraggio”. Le tre parole magiche di Paulo Sousa, il nuovo allenatore della Fiorentina presentato questo pomeriggio a Firenze. “Sono qui per onorare il passato di questa società, con la speranza di raggiungere traguardi molto importanti vincendo e facendo divertire i nostri tifosi”. Ricordando il prezioso lavoro svolto da Vincenzo Montella: “Sono stato un grandissimo fan di Vincenzo, ha portato un calcio propositivo e anche coraggioso. Sono onorato di essere in questa società, che ha ambizioni e valori simili ai miei. Riparto dalla qualità dei giocatori che ho a disposizione ma non lascio mai quello che raccolgo”. Il saluto al Basilea: “Ognuno è andato per la sua strada ma sono molto contento della fiducia che mi ha riservato la Fiorentina. Che mi ha aspettato fino ad oggi”. Come sarà la sua squadra? “Cercherò di dare il mio input ripartendo da ciò che c’è già, migliorando l’intelligenza tattica e personale dei giocatori per vincere in campo. Ho buonissime sensazioni per il mio ritorno in Italia, qui sono migliorato tantissimo come giocatore e vorrei farlo anche come allenatore confrontandomi con tecnici di alta qualità. E’ una sfida bellissima. Immagino la mia Fiorentina consapevole delle proprie capacità, voglio entusiasmare i tifosi”.

“PASSATO ALLA JUVE? SPERO SI RICORDINO DI ME PER ALTRO” – Già, i tifosi. Qualche giorno fa qualche scritta nei confronti di Sousa, ricordando il suo passato con la Juventus: “Sono una persona di calcio, di passione, Questa è la mia vita e ringrazio Dio per essere in questo mondo. Capisco che ci sono diversi tifosi che pensano a me come ex della Juve ma ho battuto i bianconeri anche in finale. Spero che si ricordino di me per il buon lavoro che abbiamo fatto insieme e per i traguardi che potremo raggiungere”. Tra due giorni il primo caso da risolvere, quello di Mohamed Salah: “Lo conosco, l’ho seguito e ha fatto benissimo. Dobbiamo tenerlo in considerazione”. La Fiorentina ha esercitato l’opzione per il rinnovo del prestito dal Chelsea, versando il milione di euro al club inglese. Al giocatore, però, spetta l’ultima parola. E Mario Gomez? “Ogni giocatore che abbiamo in rosa è fondamentale, dobbiamo soltanto capire quali siano le nostre aspettative e poi capiremo meglio”. Poi una precisazione sugli obiettivi da raggiungere: “Attraverso un lavoro di qualità, non in altro modo. Insieme alla società”. Qualcuno gli chiede di Rui Costa, idolo viola: “So benissimo quanto voglia bene a questo club e alla città, che mi piace tantissimo e abbina arte e intelligenza”. Sousa ha le idee chiare: “Passione, ambizione e coraggio. Così potremo fare meglio delle società più blasonate. Il mio Basilea ha segnato tantissimi gol, meno soltanto di Real Madrid e Barcellona. Questo risponde alla mia idea di gioco”. Firenze lo saluta ai cancelli, qualche tifoso gli chiede un selfie. Lui ha la sciarpa viola al collo. Benvenuto Sousa.

PRADE’: “SALAH, MERCOLEDI’ L’INCONTRO” – “C’è una canzone che dice che gli amori fanno dei giri immensi e poi ritornano. Tra noi e il mister la storia d’amore era iniziata tre anni fa ma poi tra una cosa e l’altra…”Daniele Pradè accoglie così Paulo Sousa: “E’ l’allenatore più adatto per la Fiorentina, per portare avanti i nostri progetti. E’ un mister che lavora sulla metodologia e sul campo, cercando sempre di ottenere i risultati attraverso il bel gioco. Gli faccio un grosso in bocca al lupo”. Rogo aggiunge: “Siamo qui per un momento molto importante, per dare continuità ad un lavoro svolto in questi anni e colgo l’occasione per ringraziare anche Vincenzo Montella per questi tre anni insieme. Siamo felicissimi di avere qui Sousa, che abbiamo individuato fin da subito come profilo di altissimo livello per la nostra società. Salah? Incontreremo i suoi rappresentanti tra due giorni e vedremo quali saranno le richieste. Non abbiamo sentito il giocatore ma abbiamo esercitato l’opzione per il rinnovo del prestito. C’è la volontà di far valere i contratti stipulati”.
 

serie A

Fiorentina
Protagonisti:
paulo sousa
Fonte: Repubblica

Commenti