Sarri cambia volto al Napoli. Maxi turnover in Europa

NAPOLI – Il Napoli è ad un passo dal primo obiettivo stagionale. La vittoria con il Midtjylland avrebbe un sapore particolare perché consentirebbe agli azzurri di conquistare il primato nel girone con due giornate d’anticipo. L’obiettivo sarebbe importante: Sarri potrebbe di fatto concentrarsi sul campionato fino a gennaio e per questo ha chiesto al gruppo grande intensità in vista del match con i danesi, in programma giovedì (ore 19) al San Paolo.

LE CONDIZIONI DI MERTENS – Il belga non ci sarà. Ha riportato un problema al flessore della coscia destra: i controlli cui si è sottoposto hanno escluso guai peggiori, ma dovrà saltare il match in Europa League. Proverà a recuperare per la sfida di domenica contro l’Udinese che chiuderà il ciclo terribile prima della sosta dedicata alle nazionali.

L’AMPIO TURNOVER – Sarri ha deciso. Il Napoli cambierà volto, come già accaduto negli altri match europei. La funzione è duplice: concedere un turno di riposo ai titolarissimi e dare una chance a chi sta giocando meno che poi può riproporsi in campionato.

NOVITA’ IN TUTTI I REPARTI – In difesa potrebbe essere confermato il solo Koulibaly. A destra è pronto Maggio, a sinistra Strinic punta ad una maglia da titolare, la prima di questa stagione. Al centro Chiriches sostituirà Albiol. In mediana, invece, tocca a Valdifiori e David Lopez. Entrambi hanno bisogno di una prestazione positiva per il morale. Completerà il reparto Allan, favorito nel ballottaggio con Hamsik. Rivoluzione pure in attacco. Gabbiadini giocherà da punto di riferimento centrale con Insigne e probabilmente El Kaddouri a completare il tridente.

JORGINHO E L’ARSENAL – Il capo degli osservatori dell’Arsenal era a Marassi domenica per Genoa-Napoli. La prestazione di Jorginho lo ha evidentemente colpito. La società azzurra, però, non intende privarsi del centrocampista italo-brasiliano. “Noi pensiamo più al Napoli – spiega il procuratore del centrocampista Joao Santos a radio Crc – che al mercato. Il rinnovo del contratto, al momento, è congelato perché sono in Brasile. Parlerò con Giuntoli quando rientrerò in Italia. L’Arsenal? Se qualcuno mi contatterà, vuol dire che ha già parlato con il Napoli. Jorginho è molto tranquillo e in questo momento ha due priorità: guadagnarsi la convocazione all’Europeo con l’Italia e prolungare l’accordo con il Napoli”.

ssc napoli

europa league
Protagonisti:
Maurizio Sarri
Fonte: Repubblica

Commenti