Pizzul: “Il Napoli di Sarri riesce a combinare l’ utile col bello”

Bruno-Pizzul1Bruno Pizzul, storico telecronista RAI delle partite della Nazionale, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Amore… Azzurro”. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “Allarme terrorismo negli stadi? Ho vissuto una vicenda analoga, sul piano emotivo, in occasione della tragedia dell’Heysel. In quella circostanza, si decise di giocare lo stesso e non fu facile per me fare la telecronaca della partita. Non è ammissibile perdere la vita per assistere ad una partita di pallone. Purtroppo, il calcio oggi è una facile cassa di risonanza per i terroristi. Oltretutto, non è facile prendere delle decisioni, perché potrebbero esserci anche infondate segnalazioni anonime. Non dobbiamo cadere nella trappola della paura che potrebbe paralizzare la nostra vita quotidiana. Certo, è innegabile che potrebbe esserci un ulteriore calo di spettatori nei nostri stadi. VeronaNapoli? Gli azzurri chiaramente sono nettamente favoriti. Tuttavia, queste partite nascondono sempre tante insidie. Sarri è riuscito a combinare l’utile con il bello, perché il suo Napoli mostra un gioco spettacolare ma anche molto concreto. Sarri come Sacchi? Non credo, perché il tecnico del Napoli è meno integralista dell’ex CT. L’allenatore azzurro è molto abile nei rapporti interpersonali con i giocatori, perché predilige il dialogo mostrando una notevole apertura verso i suoi ragazzi. Rapporto sempre più difficile tra Nazionale e club? Il problema esiste anche perché Conte ha preso di petto la situazione. Oltretutto, questa Nazionale stenta ad entrare nel cuore degli italiani, perché non ci sono grandi talenti in grado di stimolare la passione popolare. Lo scudetto? L’Inter non gioca bene, ma ottiene sempre risultati che fanno aumentare l’autostima dei calciatori. Occhio alla Fiorentina che, insieme al Napoli, è la squadra che gioca meglio. La Juventus non può più sbagliare, ma potrebbe sempre ritornare in corsa”

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!