Alessandro Pellegrini: “Ho sentito Sarri e posso garantirvi che è estremamente carico, dopo Juve-Napoli può nascere qualcosa di ancora più bello”

pellegriniA Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alessandro Pellegrini, procuratore di Sarri

“Se la Juventus allungasse non mi meraviglierei perché abbiamo sempre detto che la favorita per lo scudetto è la Juve. Il Napoli sabato ha provato a fare il Napoli, ma non c’è riuscita perché davanti ha avuto una grande squadra che, allo stesso modo non è riuscita a fare la Juventus, proprio perché davanti ha avuto il Napoli. La differenza tra le due squadre non sta nella rosa, è una cattiveria nei confronti della squadra azzurra.

Ho sentito Sarri e posso garantirvi che è estremamente carico e dopo Juve-Napoli può nascere qualcosa di ancora più bello. Ho avuto con lui una bellissima conversazione, siccome lui è un appassionato di ciclismo, abbiamo iniziato a parlare di tappe. Dobbiamo aspettare, avere calma, toccherà poi a Sarri trasformare la rabbia in grinta.

Il Napoli ha perso contro la più forte formazione e nonostante questo, adesso è solo ad un punto di distacco dalla Juventus. I fatturati fanno la differenza perché permettono ad una società di avere oltre ai titolarissimi, un certo Zaza che ti risolve la partita, ma è inutile tirarli in ballo dopo una sconfitta.

Contro il Villarreal sarà una partita importante, in Europa è bello giocare e vincere anche perché arrivare alla fine del torneo significa partecipare alla Champions il prossimo anno. Il mese di febbraio è pazzesco, ci saranno tante partite fondamentali e spero che i tifosi napoletani che sono unici al mondo, continueranno a stare accanto alla squadra. 3.000 tifosi a Capodichino fa venire i brividi solo a pensarci, Sarri ha detto che è stato estremamente contento della forza dei tifosi, li ha ritrovati anche a Castelvolturno. E’ bello perché ha capito che sta facendo qualcosa di importante per loro e farà di tutto per dargli soddisfazione.

Il Napoli crede all’Europa, da qui in avanti ogni partita è importante, in ogni competizione”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso
Commenti