Atalanta, Reja predica calma: ”Non siamo ancora salvi”

Atalanta, Reja predica calma: ''Non siamo ancora salvi''Edy Reja (ansa) BERGAMO –  “Non siamo ancora salvi”. Edy Reja predica calma e avverte l’Atalanta: nonostante gli 8 punti di vantaggio su Carpi e Palermo e le ultime due vittorie consecutive casalinghe, i nerazzurri non possono abbassare la guardia: “Non è ancora finita e dovremo essere bravi a dare seguito ai risultati: finché la matematica non ci dà sicurezza non bisogna mollare nulla”.

“SALVEZZA PASSA DA TORINO” – Dunque Reja, in vista della trasferta di Torino, vuole dare seguito al momento positivo: “Anche loro stanno bene, entrambe abbiamo passato periodi difficili, ma stiamo trovando la strada giusta. Se giochiamo come siamo abituati riusciremo a metterli in difficoltà, quando si scoprono un po’ poi pagano. Loro lavorano bene sulle ripartenze e ti attaccano in profondità con giocatori abili, hanno meccanismi collaudati da anni e noi non dovremo farli giocare come preferiscono. Dovremo avere pazienza, perché loro sono bravi ad approfittare del minimo errore. La salvezza passa da Torino, non possiamo tornare senza punti, questo è il nostro compito e la nostra convinzione”.

BEL RICORDO GRANATA – Reja è uno degli ex della gara. Il tecnico goriziano portò i granata a sfiorare la Serie A nel 1997/1998 nello spareggio perso ai rigori contro il Perugia. “Resta un ricordo straordinario per quell’impresa sfiorata – ammette l’allenatore nerazzurro – i tifosi granata se lo ricordano ancora, ci accolsero in città tra due ali di folla nonostante il risultato”. Non sarà della partita Diamanti per un problema al polpaccio, favorito D’Alessandro per sostituirlo. L’uomo più avanzato sarà in ogni caso Pinilla, gran protagonista contro il Milan. In difesa fiducia agli uomini che hanno disinnescato l’attacco di Mihajlovic, dunque ci sarà ancora Stendardo al fianco di Paletta.

atalanta

serie A
Protagonisti:
edy reja

Fonte: Repubblica

Commenti