Antonio Moschella: “De Laurentiis utilizza le clausole per tutelarsi quando i giocatori decidono di andar via, come nel caso di Higuain”

ANTONIO MOSCHELLA, giornalista de Il Mattino: “Il gioco del Napoli è tra i più belli in Italia ed in Europa. Speriamo che quest’anno possa concretizzarsi qualcosa di bello. Sarà compito di tutti unire le forze per far dimenticare Higuain. Dal punto di vista tattico Callejon sarà quello che beneficerà maggiormente dell’assenza dell’argentino. Col Milan ha segnato due gol perché ora non è più costretto ad allargarsi, ma gioca più vicino alla punta e dunque alla porta avversaria. Reina? Dopo mesi sono riuscito ad intervistarlo ed è stato molto telegrafico. Non ha voluto parlare di Higuain, vuole guardare avanti. Ha elogiato Milik, un ottimo attaccante. La cosa che mi è piaciuta di più è quando ha detto “conta solo la maglia”. È una cosa fondamentale, Pepe è ormai un napoletano acquisito e quest’anno sarà fondamentale per lo spogliatoio. A fine carriera potrebbe diventare ambasciatore del Napoli data la sua grande esperienza ed i suoi tanti contatti. Albiol è sempre stato legatissimo alla sua terra. Ha lasciato presto Valencia ed è per questo che vuole concludere la stagione lì. Quest’anno darà tutto per il Napoli ed il prossimo anno, se lo vorrà, sarà giusto torni a Valencia. In Spagna la clausola rescissoria è obbligatoria, basti pensare che David Lopez ne ha una da 45 milioni all’Espanyol. La verità sta nel mezzo: De Laurentiis le utilizza per tutelarsi quando i giocatori decidono di andar via, come nel caso di Higuain”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti