Tre squilli degli azzurri al Barbera, il Napoli c’è

Missione compiuta, come volevasi da pronostico. Il Napoli esce dallo stadio Renzo Barbera di Palermo con i tre punti in tasca e risponde per le rime alla Juventus, anch’ essa vittoriosa, contro il Sassuolo, grazie all’ innominabile ex azzurro, autore di due gol capolavoro.  Ma torniamo alla gara di ieri sera, Hamsik e Callejon, doppietta,  gli artefici del successo partenopeo, che proietta la formazione di Sarri alla spalle dei bianconeri,  a punteggio pieno. Ovviamente il test contro i rosanero del neo tecnico De Zerbi, non costituiva una prova probante, tuttavia, l’ impressione è che questo nuovo Napoli, all’ insegna dei giovani c’ è  e come. La strada per arrivare a grossi traguardi è lunga ed impervia, ma i presupposti per far bene, anche senza l’ argentino goleador,  ci sono tutti. Per la cronaca anche il “vecchietto”  Maggio, rispolverato dalla panchina , dopo tanto tempo, ha fatto la sua onesta partita, un plauso dunque all’ esterno destro panchinaro del Napoli, su di lui ci si può ancora contare. Ora si è tutti proiettati alla Champions  League. Martedì il debutto a Kiev, Sarri, in questi due giorni che precedono la gara farà le sue riflessioni e metterà in campo la migliore formazione possibile, per andare all’ assalto dell’ Europa, Europa, quella che conta, che lui vedrà per la prima volta in assoluto. In bocca al lupo mister e forza azzurri, il mondo ci guarda!

Commenti