Rino Cesarano: “Dinamo Kiev-Napoli sarà una partita imprevedibile”

RINO CESARANO, storica firma del Corriere dello Sport: “Si sapeva che il Napoli avrebbe affrontato la Youth League con una squadra simile a quella dello scorso anno. Secondo me, però, certe figure si potrebbero risparmiare prevenendo in anticipo, con una strategia tecnica diversa. Il settore giovanile è nato dodici anni fa, ma si potrebbe fare qualcosa in più. L’ex azzurro Grava dovrebbe essere affiancato da altre figure di spessore. Serve uno staff dirigenziale all’altezza. È stata data troppa priorità alla prima squadra e non al settore giovanile. Ci sono diversi giovani interessanti, da Milanese a D’Ignazio, da Liguori a Negro: sono tutti ragazzi tecnicamente validi ma in ambito internazionale perdono il confronto sul piano fisico. Alla distanza sono crollati contro la Dinamo Kiev. Al Napoli mancano due cose fondamentali: uno stadio all’altezza e una cultura di fondo da parte degli sportivi che seguono questa squadra che da altre parti c’è. Dinamo Kiev-Napoli sarà una partita imprevedibile. Sono curioso di capire se gli ucraini riusciranno ad opporre reistenza al gioco azzurro con la sua aggressività. In difesa il Napoli non ha ancora ritrovato la sua brillantezza, alterna belle prestazioni ad alcune pause. Inoltre lo stadio sarà strapieno e sarà, questo, un fattore fondamentale, così come la preparazione fisica della Dinamo, che ha già disputato sette partite. Sarri sa già chi schierare: giocheranno Allan, Mertens e Milik, anche se Zielinski ha dimostrato di saper cambiare le partite in corsa. Mi aspetto dai giocatori più fisici, come il brasiliano e Koulibaly, il giusto sostegno ai giocatori tecnici”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti