Satin (ag. Koulibaly): “75 milioni per Koulibaly? Non mi risulta perché non era in vendita”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Bruno Satin, procuratore di Koulibaly
75 milioni per Koulibaly? Non mi risulta perché non era in vendita
Koulibaly ieri è partito per aggregarsi alla Nazionale, è un viaggio lungo perché andrà in Sudafrica. Lì fa molto caldo, ma non sarà un problema. Questo è un momento difficile dal punto di vista dei risultati, ma contro la Lazio il Napoli ha giocato bene e Koulibaly ha svolto il suo lavoro piuttosto bene. E’ un po’ più difficile vincere quando non c’è il numero 9 di riferimento.
Kalidou non si lamenta del Napoli, anzi, dice sempre che bisogna provare e riprovare. Poi, c’è anche un po’ di sfortuna, manca qualcosa e perdere Milik è stato un colpo duro per tutta la squadra.
Le parole di Farhad Moshiri? Non vivo nel passato, tutte quelle che sono state le possibilità e le trattative le ho dimenticate, guardo al presente e al futuro. Diversi club erano interessati a Koulibaly, ma lui è un giocatore del Napoli ed è concentrato sul Napoli. Non mi risulta che la richiesta del club azzurro sia stata di 75 milioni, il presidente ha sempre detto che Kalidou non era in vendita.
Dopo la sosta arriveranno partite importanti, il Napoli deve passare il turno in Champions e la qualità del gioco c’è, i nuovi giocatori si stanno inserendo bene per cui c’è da tener conto l’infortunio di Milik, ma Gabbiadini può anche avere più fortuna e segnare qualche gol. Nel calcio ogni calciatore ha un momento no, ma questo poi passa. Nemmeno gli attaccanti capiscono come sia possibile segnano gol a raffica e poi fermarsi per diverse partite.
Reina non si tocca, è un grande portiere e un pilastro dello spogliatoio. Dà fiducia a tutti, Kalidou me lo dice sempre che Reina è troppo importante dal punto di vista umano, come uomo. L’errore del portiere, a differenza degli altri calciatori non si può correggere perché dietro di lui non c’è un compagno di squadra, ma Reina è un grande e resta tale”.

Questa notizia ci è pervenuta tramite l’ufficio stampa di Crc, decliniamo ogni responsabilità per il contenuto della stessa

Commenti

Questo articolo è stato letto 568 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!