Parte sabato dal Friuli il nuovo tour de force del Napoli

Prima di chiudere quest’anno solare, il Napoli si sottoporrà ad un nuovo tour de force che comincerà da Udine e si concluderà a Firenze,  a tre giorni dal Santo Natale.  Otto gare in poco più di un mese da onorare nel miglior modo possibile per non compromettere gli obiettivi della stagione, ovvero superare il girone eliminatorio di Champions League e  tenere il passo delle grandi in campionato. Piazzarsi tra le prime tre è il minimo che questo Napoli possa fare , viste le sue enormi potenzialità.

Subito dopo la trasferta di Udine ci saranno ben tre  partite di fila  in casa: la Dinamo Kiev mercoledì prossimo, il Sassuolo lunedi 28 novembre, infine  l’Inter venerdi 2 dicembre. Tre gare  al San Paolo per un Napoli che ha un gran bisogno del suo pubblico per risalire la china.  Prima però occorrerà   superare l’ostacolo Udinese al ‘Friuli, sfatare un tabù che dura dal 2007. Quindi tre giorni dopo ci sarà  la Champions: battere la Dinamo Kiev per ipotecare il passaggio del turno, in attesa degli eventi. Infine a chiudere il mese di novembre, al  San Paolo, la sfida di lunedì 28,  alle 19 col Sassuolo, altra gara da vincere a tutti i costi  se si ambisce  a  tenere il passo delle squadre di vertice.

Napoli-Inter chiuderà il trittico delle gare casalinghe consecutive  ed  aprirà  i venti giorni di dicembre in cui ci saranno ben 5 partite. Poi ci sarà Benfica-Napoli, dove potrebbe bastare anche un pareggio, ma per stare tranquilli e agguantare il primo posto nel girone meglio non rischiare. Subito dopo si volerà  a Cagliari per il lunch-match dell’11 dicembre. Quindi sarà ospite  il Torino al San Paolo, infine chiusura al Franchi di Firenze il 22, contro i viola per finire l’anno in bellezza.

Commenti