Gattuso: “Corrado uomo piacevole, felice del pari”

L’allenatore del Pisa, Gennaro Gattuso (foto Lapresse)

Così l’allenatore del Pisa, Gennaro Gattuso, ha commentato a fine gara il pareggio della sua squadra contro la Pro Vercelli: “L’avevamo preparata così. Abbiamo regalato il primo tempo, abbiamo sbagliato tanto. Se avessimo giocato sul palleggio come abbiamo fatto nel secondo tempo sarebbe stato diverso. La temevo questa gara, ci avrei messo la firma per il pareggio”, svela Gattuso a fine partita. Poi spazio per un piccolo rammarico: “Alla fine potevamo anche vincerla, io sono contento della prestazione però. Abbiamo rischiato con qualche retropassaggio di troppo ma per fortuna è andata bene. Ero preoccupato prima della sfida, quindi sono soddisfatto anche perché – continua l’allenatore del Pisa – la Pro Vercelli ha battuto squadre importanti in casa”.

Un commento, ancora, sulla prestazione della squadra: “Sono contento per come teniamo il campo, per la condizione fisica. Manca ancora un po’ di qualità, possiamo osare di più. Però va bene, guardiamo avanti. Ci sono tanti infortunati, ma undici giocatori li troveremo e non mi piango addosso per gli indisponibili. Faremo di necessità virtù”, sottolinea l’allenatore del Pisa. Infine, un commento sulla questione societaria: “Con Corrado è stata una cena piacevole, è un uomo concreto e mi piace. Oggi c’è un altro incontro, se sono rose fioriranno… Vediamo, io finché non vedo che è tutto a posto non mi esprimo. Corrado è una persona molto interessante, poi con lui c’è la famiglia Ricci. Già aver sentito che non hanno bisogno di nessun socio è un passaggio importante, inoltre vogliono risolvere tutti i problemi e le pendenze. Loro hanno i presupposti per poter tenere la società, sicuramente la vogliono fare da soli l’operazione. Io sono qua per l’affetto che mi lega ai ragazzi e alla città, sennò certamente sarebbe stato meglio stare al caldo invece che vicino a certe persone”, conclude Gattuso.

Fonte: SkySport

Commenti