Genoa, Juric: “Porterò Pellegri a Torino”

L’allenatore del Genoa Ivan Juric (lapresse)

Genoa, obiettivo rialzarsi. Subito. Già dal prossimo impegno ufficiale in campionato contro il Torino di Mihajlovic, match valido per il 18.o turno di Serie A. La squadra rossoblù vuole mettersi alle spalle il ko interno subito per mano del Palermo, dopo una partita davvero pazza finita tre a quattro. E nella conferenza stampa della vigilia parla l’allenatore Ivan Juric. 

Nessun calo – “Con il Palermo non ho visto la squadra in calo, piuttosto abbiamo fatto degli errori negli ultimi dieci minuti della gara. Tutte le partite le abbiamo affrontare con il nostro modo di fare calcio”.

Un 2001 tra i convocati – Così l’allenatore sulle scelte a livello individuale: “Se l’ultimo allenamento odierno per Tomas Rincon andrà bene, sarà convocato”. Nel caso Rincon non ce la dovesse fare? “Ieri abbiamo provato un po’ Edenilson, giocatore che potrebbe fare il centrocampista centrale. Poi avevo provato un po’ Izzo davanti alla difesa, potrebbe anche ricoprire quel ruolo”. L’assenza di Rigoni? “Avevo un’idea diversa di trequartista. Lui interpreta il ruolo nel modo giusto e a volte le interpreta meno bene, ma è un giocatore importante”. Ocampos, Simeone e Ninkovic insieme? “Sì, è un’opzione”. Una novità del 2001 tra i convocati: “Porterò Pellegri a Torino. Ha talento ma ha bisogno di una crescita graduale. Vorrei diventasse un buon attaccante per il Genoa”.

Sul Torino – “Il Torino ha fatto buoni investimenti. In casa è molto temibile, hanno giocatori top in attacco. La squadra di Mihajlovic riesce a fare schemi in maniera fantastica”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 83 volte