Marotta: “Riprenderei Higuain anche adesso”

Beppe Marotta ha analizzato il momento della Juventus, soffermandosi non solo sulla sconfitta subita a Barcellona contro Messi e compagni ma parlando anche di Gonzalo Higuain: “Ha dimostrato quanto vale e rifaremmo la stessa operazione anche adesso”

Lunch-match per la Juventus, impegnata contro il Sassuolo nell’anticipo dell’ora di pranzo della quarta giornata di serie A contro il Sassuolo. Del momento della Juventus ha parlato Beppe Marotta, soffermandosi anche sull’infortunio di De Sciglio, su Higuain e sull’esclusione dalla lista Champions di Lichtsteiner. “La prestazione di Barcellona non è stata perfetta, abbiamo fatto bene i primi i primi 45 minuti, il secondo tempo è stato insufficiente. Da qui deve lavorare Allegri per migliorare,  anche se non scordiamoci che  dall’altra parte c’era un fenomeno di nome Messi. L’infortunio di De Sciglio non complica i piani di Champions League, non abbiamo a disposizione un altro terzino ma abbiamo una rosa numerosa e eclettica, quindi anche se parliamo di adattare qualche giocatore, il ragazzo potrà essere sostituito. Scelta di lasciare Lichtsteiner fuori dalla lista è stata presa da tutti – le parole di Marotta a Mediaset Premium –  anche se a malincuore. L’allenatore si confronta sempre con la società per queste decisioni, oggi si rimarca questa situazione per l’infortunio a De Sciglio, ma questo fa parte dell’imprevedibilità e dell’imponderabilità del calcio”.

L’attenzione di Marotta si sposta poi su Gonzalo Higuain: “Con lui abbiamo raggiunto il massimo, abbiamo vinto tutto in Italia e siamo arrivati in finale di Champions League dove abbiamo perso con la squadra più forte al mondo. Gonzalo è un componente della rosa, e non bisogna basare tutto su un singolo giocatore. Ha dimostrato quanto vale e rifaremmo la stessa operazione anche adesso. Processo ad Agnelli ci preoccupa per l’eventuale chiusura dello Stadium? La preoccupazione è sinonimo di saggezza, le richieste della procura federale sono dettate dall’emotività, non ci sono prove concrete, siamo ottimisti e sereni per le valutazioni del collegio giudicante”.

Fonte: SkySport

Commenti