“Italia, Ancelotti non basta”: rassegna stampa

L’Italia, dopo il crollo di lunedì sera, si prepara a cambiare. È stato un mercoledì di sussulti, con l’esonero (nessuna dimissione, quindi) di Gian Piero Ventura e le schermaglie tra gli alti vertici della Federazione e del Coni. Per un CT che cambia, un presidente federale che resta: Tavecchio incassa la fiducia ed è già pronto a trovare un nuovo profilo per la panchina azzurra. Le acque, però, sono ancora tutt’altro che tranquille: “Ancelotti non basta” scrive in prima pagina La Gazzetta dello Sport. “Tavecchio non si dimette e ammette: ‘Lavoriamo per prendere un grandissimo allenatore’. Si punta all’ex tecnico rossonero, che però non si legherebbe a una Figc debole. Intanto Ventura non lascia: si fa cacciare per guadagnare gli ultimi 800 mila euro”. Così il Corriere dello Sport: “Carlo chiama Carlo. Tavecchio licenzia Ventura e incassa la fiducia del Palazzo. Annuncia l’arrivo di un grande CT: il sogno è Ancelotti”. Critiche da Tuttosport: “C’è un Carlo di troppo, e non è Ancelotti – scrive il quotidiano torinese – Tutto come previsto: Ventura liquidato con 800 mila euro, mentre Tavecchio non se ne va e conta di convincere il Consiglio Federale di lunedì prossimo calando la carta Ancelotti come Commissario Tecnico della Nazionale. Tommasi: ‘Elezioni subito’. E Ulivieri attacca Malagò”. Tuttosport svela anche una possibile novità: “L’argentino Driussi strizza l’occhio all’Italia del futuro”.

Fonte: SkySport

Commenti