Fassone: “A Verona un’umiliazione. Kakà…”

Nel corso di un evento al Mondadori Megastore di Milano, l’ad del Milan Marco Fassone ha parlato del delicato momento rossonero: il pesante KO di Verona ha avuto come effetto immediato l’annullamento della cena di Natale e la decisione di andare in ritiro per preparare la partita contro l’Atalanta: “C’è stato un momento di grande depresione, eravamo convinti di svoltare. Non c’erano le condizioni per festeggiare, quindi insieme a Gattuso abbiamo deciso per il ritiro: questi quattro giorni serviranno per parlarci e capire cosa non va, per capire cosa è il Milan. Domenica è stata un’umiliazione, non deve più accadere. Sarà un Natale strano, di lavoro”. Fassone risponde anche sul Voluntary Agreement non accettato dall’UEFA: “Una scelta politica. Il nuovo presidente ritiene che siano le sanzioni la punizione giusta per i club che hanno sbagliato: evidentemente chi ha fatto grandi investimenti come noi non è visto positivamente. Probabilmente arriveranno sanzioni, questo ci lascia l’amaro in bocca, ma questo rifiuto non deve passare come una bocciatura dei nostri piani”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 567 volte