Semplici: “Alla Juve toglierei Dybala”

Una salvezza da ottenere a tutti i costi. Dopo l’ultimo periodo positivo, con sette punti conquistati nelle ultime tre partite, adesso la Spal è chiamata alla prova Juventus. Sfida proibitiva quella contro l’attuale capolista della Serie A, ma non impossibile secondo Leonardo Semplici. L’allenatore biancazzurro, intervenuto nella consueta conferenza stampa di presentazione del match, ha infatti annunciato di non voler innalzare barricate per tentare di contrastare i bianconeri ma ha spronato i suoi, chiedendo una partita coraggiosa. “L’ho detto in maniera chiara ai miei ragazzi, ho chiesto loro di saper interpretare i momenti di questa partita. Non giocheremo con un modulo a una punta – ha detto Semplici -, la nostra natura ci impone di mantenere un assetto a due punte. Per questo vogliamo mantenere la nostra identità e valorizzare quelle che sono le caratteristiche dei nostri giocatori. Sappiamo perfettamente che giocheremo contro la squadra più forte in Italia e una delle migliori in Europa, loro sembra che non abbiano punti deboli, ma noi dovremo cercare di limitarli il più possibile. In questo caso servirà la classica partita perfetta”.

Abbiamo tanto da perdere: proveremo a fare la partita

Nessun atteggiamento attendista quindi, Semplici vuole vedere una Spal aggressiva. “Rispetto al passato, in quest’occasione avremo tanto da perdere, perché le partite sono sempre meno e bisogna cercare di fare punti in qualsiasi gara. E’ per questo che dovremo provare a portare a casa un risultato positivo. Per quanto possibile, proveremo a fare noi la partita – ha aggiunto l’allenatore biancazzurro -, giocando con sfrontatezza e rispettando l’avversario. Mi piacerebbe che la mia squadra giocasse palla a terra e mettesse in difficoltà gli avversari. Quindi servirà attenzione massima per novantacinque minuti, sappiamo che i nostri avversari hanno grandissime qualità quindi dovremo sempre rimanere uniti”. E in chiusura, interrogato su quale calciatore avversario preferirebbe non affrontare, Semplici non ha avuto dubbi: “Loro hanno talmente tanti campioni che anche se ne perdessero uno non sarebbe un problema – ha concluso -, ma se dovessi scegliere quale giocatore togliere alla Juventus direi Dybala. Nell’ultimo periodo è tornato decisivo e ha risolto diverse partite”.

Fonte: SkySport

Commenti