Le probabili formazioni della prima giornata

Quanto abbiamo aspettato questo momento? Il dolce incombere delle probabili formazioni ci ricorda che Superscudetto e il fantacalcio in generale sono pronti a ripartire così come la Serie A. Anche i sassi lo sanno: CR7 esordirà in quel di Verona contro il Chievo.

Attenzione ai nuovi orari: fare la formazione non sarà più così semplice e scontato dato che nel nuovo format orario del nostro campionato si può iniziare il venerdì (in caso di coppe) e finire il lunedì. Non perdiamoci troppo in tecnicismi però: le 20 squadre sono pronte per la prima della stagione 2018-2019 tra nuovi acquisti e vecchi volti. Chi giocherà? Chi sarà la rivelazione dei primi 90’? Ogni squadra ha problemi o dubbi di formazione e… sì: ci sono anche gli squalificati della scorsa stagione. Ancora una volta quindi: attenzione a non prendere sottogamba la prima di campionato.

CHIEVO-JUVENTUS, sabato ore 18:00

Chievo, Stepinski guiderà l’attacco

Tutto esaurito per la prima del Chievo contro CR7. D’Anna in attacco si affiderà al trio formato da Giaccherini, Birsa e Stepinski con quest’ultimo che punta ad essere una delle rivelazioni di stagione. Sulla sinistra c’è Jaroszynski mentre in mezzo si candida Obi.

Juventus, Allegri ne lancia 4?

Cancelo e Bonucci in difesa. Emre Can in mediana e, ovviamente, Cristiano Ronaldo in attacco. Potrebbero essere questi i 4 volti nuovi (3 assoluti più Bonucci) che Allegri proporrà nel suo 4-2-3-1. Sistema offensivo con Cuadrado, Douglas Costa e Dybala. Matuidi è in ballottaggio ma potrebbe rappresentare un’arma a gara in corso per dare più stabilità in caso di risultato favorevole. Ai box Spinazzola.

LAZIO-NAPOLI, sabato ore 20:45

Lazio, 5 indisponibili

Per il difficile esordio casalingo contro il Napoli di Ancelotti, Inzaghi non potrà contare sugli squalificati Patric, Lucas Leiva e Lulic. Le alternative non mancano ma c’è da segnalare anche l’indisponibilità di Berisha e Lukaku. Il primo è in ripresa dopo lo stiramento alla coscia, il secondo invece è ancora alle prese con un fastidio al ginocchio. Senza due pedine in fascia sinistra, il posto se lo giocano Caceres e Durmisi.

Napoli, solito ballottaggio in avanti

Sarà forse un dubbio che ci porteremo avanti di giornata in giornata. Quale sarà la punta titolare del Napoli? Per questa prima giornata facile ipotizzare una staffetta ma, al momento, il titolare designato dovrebbe essere Milik. In porta pronto Karnezis mentre la linea difensiva (Ghoulam è ancora out) sarà quella che abbiamo imparato a memoria nella scorsa stagione. Confermato Hamsik “alla Jorginho” con Zielinski e Allan ai suoi lati.

TORINO-ROMA, domenica ore 18:00

Torino, out Ansaldi e Ljajic

Il 3-5-2 granata non vedrà del match né lo squalificato Ansaldi, né Ljajic che ha svolto ancora allenamento differenziato. Contro la Roma, con tutta probabilità, non ci sarà. Problemi anche per Rincon che è in dubbio a causa di un problema al polpaccio. A sinistra potrebbe giocare largo Berenguer con Meitè e Baselli nel mezzo. Dietro esordio per Izzo mentre davanti ci saranno Iago Falque e Belotti.

Roma, tante soluzioni in attacco per DiFra

La certezza è Dzeko: ai suoi lati tante soluzioni differenti. L’attacco giallorosso può contare su numerosi interpreti con alcuni che vorrebbero subito far buona impressione. Under si è ristabilito, Kluivert si gioca il posto con El Shaarawy. Cristante e Pastore saranno invece subito in campo.

BOLOGNA-SPAL, domenica ore 20:30

Bologna, duello in attacco

Nel 3-5-2 targato Filippo Inzaghi ci sarà una linea difensiva già “nota” lo scorso anno. La novità sarà in mediana con i due esterni che saranno Mattiello e Dijks. In attacco sicura la titolarità di Falcinelli con Palacio che pare essere una scelta più “sicura” rispetto alla novità Santander. Ai box Donsah e Destro.

Spal, due volti nuovi

Semplici riparte dalla linea a 3 con Cionek, Vicari e Felipe. In mediana ci sarà Fares sulla sinistra. L’ex Verona è un giocatore polivalente, come dimostrato nella scorsa stagione. Chi si candida per una maglia da titolare che al momento non pare sicura è Viviani, in ballottaggio con Ewerton Luiz. Davanti invece Paloschi rischia di essere scalzato dal neo acquisto Petagna. L’altro attaccante sarà Antenucci.

EMPOLI-CAGLIARI, domenica ore 20:30

Empoli, le certezze sono in attacco

Caputo e La Gumina con Zajc pronto ad innescarli. Nel 4-3-1-2 dell’Empoli è il reparto d’attacco quello che, al momento, non presenta ballottaggi. In porta recuperato Provedel mentre l’unico assente è Maietta. In difesa si candidano Untersee e Romagnoli mentre in mediana possibile maglia da titolare per Traorè.

Cagliari, Bradaric ancora indietro

A Maran mancheranno Rafael e Caligara oltre agli squalificati Joao Pedro e Srna: per il resto tutti arruolabili anche se alcuni non sono ancora pienamente in condizione. Un esempio è Bradaric: il croato è reduce dalle ferie terminate pochi giorni fa e non è ancora al passo con gli altri. Nel 4-3-1-2 dei sardi ci saranno Faragò e Lykogiannis esterni bassi con Ionita dietro al duo Farias-Pavoletti. Esordirà dal 1’ Castro. Un’alternativa potrebbe essere rappresentata da un Barella trequartista con Ionita mezzala.

MILAN-GENOA (rinviata a data da destinarsi)

Milan, due nomi per una maglia

Con Calhanoglu squalificato c’è da trovare un sostituto nel tridente d’attacco che verrà guidato da Gonzalo Higuain. Gattuso potrebbe “alzare” Bonaventura dando subito spazio a centrocampo al neo-acquisto Bakayoko. Conti è ancora ai box, problemi fisici per Strinic: Ricardo Rodriguez è pronto a partire dal 1’. Sarà lui il titolare a meno che il jolly Laxalt non venga buttato subito nella mischia.

Genoa, Piatek pronto per l’esordio

Nonostante un pre campionato da protagonista, Favilli partirà dalla panchina. In attacco pronti quindi Pandev e l’attesissimo Piatek. Dietro di loro mancherà Medeiros, alle prese con un problema muscolare. In mezzo al campo pronti ad esordire in maglia rossoblù ci sono Romulo e Mazzitelli con il secondo che però rischia di iniziare dalla panchina. Perso Izzo, in difesa c’è Lisandro Lopez.

PARMA-UDINESE, domenica ore 20:30

Parma, gli ultimi colpi “complicano” le cose

Le ultime ore di mercato hanno avuto il Parma tra gli indiscussi protagonisti. Ad ogni nome ufficializzato si pensava alle modifiche di formazione. Chiaramente c’è chi è già pronto e chi invece deve ancora entrare in sintonia con squadra e compagni. Davanti potrebbe toccare subito ad Inglese con Di Gaudio largo a sinistra e Biabiany sulla corsia opposta. Dezi e Ciciretti potrebbero infatti non recuperare dai rispettivi problemi per tempo. La coppia di centrali titolare sarà, con tutta probabilità, formata da Gagliolo e Bruno Alves.

Udinese, pochi dubbi per Velazquez

Musso e Opoku. Dovrebbero essere solo questi i ballottaggi di Velazquez. Il neo acquisto in porta, alle prese con un problema alla mano sinistra, potrebbe lasciare spazio a Nicolas, mentre il giovane centrale si gioca il posto con Wague. Mandragora e Fofana agiranno davanti alla difesa mentre in attacco ecco Lasagna con il trio Machis-Barak-De Paul alle spalle.

SAMPDORIA-FIORENTINA (rinviata a data da destinarsi)

Sampdoria, out Caprari e Regini

La retroguardia blucerchiata vedrà gli innesti di Audero tra i pali e di Colley in difesa. Al suo fianco possibile che giochi Andersen data l’indisponibilità di Regini. A sinistra ci sarà Murru mentre sull’altro versante il favorito è Bereszynski. Caprari è squalificato e la soluzione a centrocampo potrebbe penalizzare Linetty (in ballottaggio con Barreto). Davanti due posti per tre protagonisti: Quagliarella, Defrel e Kownacki.

Fiorentina, Thereau e Laurini in dubbio

In casa viola ci sono solo due monitorati. Laurini deve recuperare da un problema al piede. Le sue condizioni non preoccupano più di tanto e c’è ottimismo per un pronto e completo recupero. Thereau invece è ancora alle prese con la lesione al bicipite femorale ed è destinato a saltare la prima di campionato. A centrocampo possibile che Dabo giochi dal 1’ mentre in attacco si candida Pjaca con Chiesa e Simeone a completare il tridente.

SASSUOLO-INTER, domenica ore 20:30

Sassuolo, out Peluso. Noie per Lemos

De Zerbi si presenterà con il suo 4-3-3 a vocazione offensiva. In mediana potrebbe vedersi Djuricic mentre Boateng agirà da falso nueve, con Di Francesco e Berardi ai suoi lati. A sinistra pronto Rogerio, al posto di un Peluso ancora ai box. Lemos non è al meglio ma potrebbe stringere i denti.

Inter, Lautaro sì. Ninja no

Tanti i volti nuovi dell’XI di Spalletti contro il Sassuolo. De Vrij e Asamoah, Politano e Lautaro Martinez nella linea dei tre incursori alle spalle dell’inamovibile Icardi. Nainggolan, con tutta probabilità, partirà dalla panchina dato che non ha ancora totalmente recuperato dall’infortunio di poche settimane fa.

ATALANTA-FROSINONE, lunedì ore 20:30

Atalanta, Ilicic in forte dubbio

Solitamente si dice che un giocatore non è al meglio ma che stringerà i denti. Non è il caso di Josip Ilicic, non tanto perché non se la senta di giocare, quanto al fatto che il problema che potrebbe tenere ai box lo sloveno e proprio ai denti. In attacco con Duvan Zapata ci sarà il Papu Gomez e, al momento, Pasalic è l’indiziato ad agire alle loro spalle. Sulle corsie esterne si giocano il posto Hateboer, Castagne e Gosens.

Frosinone, Perica favorito ma Ciano non demorde

Il 3-5-2 di Moreno Longo deve ancora essere svelato completamente. Il grosso dubbio è in attacco con Dionisi che scalpita ma resta in ballottaggio vista la presenza ingombrante anche di Perica e Ciano. In mediana Hallfredsson è pronto a diventare un punto di riferimento centrale mentre in fascia sinistra si vedrà Molinaro.

Fonte: SkySport

Commenti