Schwoch, Corbo, Giordano, Accardi, Cucchi e Giacomardo a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live, è intervenuto Stefan Schwoch, ex calciatore: “Milik? Non si può recriminare nulla. Ci sono gare in cui crei tanto, ma porti a casa pochissimo. Il Napoli ha fatto una grande gara contro la Roma, ha creato tantissimo, ma ha capitalizzato solo una palla sporca con un grandissimo Mertens. Ha segnato un goal da vero attaccante. Dries è un vero attaccante e quando un attaccante segna deve giocare sempre. Il suo è un ruolo particolare, per me ci sono due o tre calciatori che dovrebbero giocare sempre e Mertens è uno di questi. Il Napoli ha avuto tantissime occasioni contro la Roma. Quando è entrato Malcuit è vero che ci sono stati più cross e mi sembra che Mertens li abbia sfruttati bene. Milik deve stare tranquillo, ha l’ansia da prestazione, ma ripeto è un ruolo particolare quello dell’attaccante e il polacco deve esser tranquillo.
Contro l’Empoli farei giocare Mertens per dar continuità al suo momento. Quando uno vuole essere protagonista è normale che voglia giocare sempre, ma Mertens come tutti quelli che sono nel Napoli, vorrebbero giocare di più, ma bisogna rispettare in maniera intelligente le scelte dell’allenatore. Forse deve dimostrare ancora di più per meritarsi il ruolo da titolare in questo Napoli, non è facile scegliere quando hai attaccanti come Milik e Mertens”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live, è intervenuto Antonio Corbo, giornalista
“Sono contro le posizioni estreme, il Napoli ieri ha fatto un pasticcio in difesa ed ha subito quel gol dalla Roma. Poi, con grande coraggio ha cercato e meritato il pareggio. Se vogliamo però sempre giustificare, cambiamo sport. Bisogna accettare il gioco e se la Juventus ha sempre l’aiutino non deve essere un alibi. I giornali non sempre scrivono tutto, ma io ho spiegato che nel Palazzo c’è il Napoli e non la Juventus. Il miglior amico di Gravina non è Agnelli, ma Aurelio De Laurentiis. Non dobbiamo buttarla sul vittimismo, non bisogna rincorrere le fantasie. La scena federale è completamente cambiata, il Napoli a gennaio deve comprare un attaccante visto che Milik è sulle gambe.
Hysaj non mi sembra un terzino da scudetto è suo l’errore sul gol della Roma. Milik è sulle gambe e ieri non mi è piaciuto Insigne. Roma? Stavo criticando Ancelotti per la formazione, ma è stato bravo a correggerla. Ha iniziato con una formazione simile a quella di Sarri. Il Napoli ha la fortuna di avere in panchina un allenatore che guarda la gara senza sbracciarsi e di capire come e dove cambiare”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Antonio Giordano, giornalista
“Al di là del pareggio con la Roma, nel Napoli sono tante le tracce di squadra forte e consistente. E’ una squadra che ha carattere e che rispecchia la natura del proprio allenatore e pur alla luce del pari di ieri, non si possono dimenticare le soddisfazioni e la capacità di crederci sempre.
Milik? Ha una grandissima statura internazionale e la gente dimentica che è reduce da 2 crociati. Non è come andare dal dentista, i giocatori giocano e corrono sulle gambe e con la testa e quando per 2 anni sei stato vessato dalla sfortuna, ti porti dentro un carico incredibile e ci vuole del tempo per smaltire.
Fabian ha una capacità di essere tante cose assieme e non so se sia mai appartenuto ad un centrocampista del Napoli. Fabian mi ricorda qualcuno, Gerrard, ma è un paragone troppo rischioso”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Beppe Accardi
“Hysaj sta benissimo in una squadra che ambisce allo scudetto, poi ogni giocatore affronta momenti positivi o negativi.
La Juve non lascia nulla al casa, ma il campionato è lungo e difficoltoso ed inseguire può anche essere un vantaggio. Il Napoli gioca bene e a differenza della squadra di Sarri, utilizza tutti i giocatori e a fine campionato potrà giocarsela con la Juventus perchè non avrà il fiatone. Ancelotti e Sarri sono due grandi allenatori con due logiche totalmente diverse di fare calcio e nessuno dei due può essere in discussione”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Riccardo Cucchi, giornalista
“Il Napoli deve restare sulla scia della Juventus ed approfittare dei momenti di calo della squadra bianconera perchè ce ne saranno. Il campionato non è già deciso perchè gli impegni aumenteranno tra campionato e Champions ed ogni partita nasconde insidie per cui tutte le gare vanno giocate e nessuno vince in partenza.
E’ aumentata la consapevolezza del Napoli, soprattutto in Europa, ma non è solo il Napoli che sta facendo bene. Le squadre italiane non partono battute, ma se la vanno a giocare in Europa e questo è certamente un fattore positivo per l’Italia.
Cristiano Ronaldo non cambierà le cose da solo, ma mi auguro sia solo il primo di grandi campioni che giocheranno in Italia.
Fabian mi piace molto, mi sembra il primo Pjanic. Ha velocità ed è un valore aggiunto per il Napoli. E’ un Napoli più maturo e completo rispetto alla squadra di Sarri e Ancelotti è stato bravo a non disperdere il patrimonio lasciato dal tecnico toscano”.

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Lucio Giacomardo, esperto di diritto sportivo
“Modificare la responsabilità oggettiva è una richiesta delle società e talvolta anche dei tesserati almeno per ciò che concerne il comportamento di terzi. Già oggi però, le società professionistiche con il codice etico viene attenuato. Quando si assiste ad episodi come i cori razzisti però, diventa complesso non fare riferimento alle società”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 664 volte

avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu