Gianni Di Marzio: “Milik doveva andare in prestito e giocare con continuità: al Napoli serviva un attaccante alla Higuain”

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Gianni Di Marzio, allenatore

“La Juventus non gioca lo stesso calcio del Napoli di Sarri e il possesso palla non è lo stesso. Gioca un calcio pratico, tiene palla e va in verticale e al momento opportuno riesce sempre a segnare, anche nelle partite complicate ed è così che si vincono i campionati. La Juve è la squadra più forte delle altre, ma menomale che stanno venendo fuori le milanesi così c’è più competitività in alto. Lo stesso Milan dovrà affrontare la Juve e potrebbe soffrire anche perchè sul piano individuale la squadra rossonera è competitiva.

Milik? La differenza tra la Juve e le altre squadre sta nella qualità dei singoli. In attesa dell’esplosione di Milik, il Napoli avrebbe dovuto prendere un attaccante alla Cavani o Higuain e intanto mandare il polacco giocare un anno in una squadra inferiore.

Anche le grandi squadre a volte si chiudono quando affrontano formazioni come il Napoli. Magari noi non lo vediamo come una cosa positiva perchè siamo abituati al bel calcio, ma come scelta strategica a volte ci può stare”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 667 volte