Attilio Auricchio (D.g. Comune di Napoli): “San Paolo? La convenzione sarà firmata entro il 2018”

published at 15:18 in NEWS
Attilio Auricchio (D.g. Comune di Napoli): “San Paolo? La convenzione sarà firmata entro il 2018”

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Attilio Auricchio, direttore generale del Comune di Napoli

“C’è sempre stato un rapporto complesso tra Comune e società di Napoli perchè complesso è l’oggetto del rapporto ossia l’impianto del San Paolo. L’ultima manutenzione c’è stata nel ’90 quindi è un’opera dove la disciplina dell’illuminazione e della sicurezza è stata stravolta, superata. E’ cambiata l’era ed è chiaro che l’impianto sin dalle prime battute è stato uno degli obiettivi più difficili da governare. Abbiamo messo delle risorse: il Comune ha difficoltà finanziarie note e non sarebbe pensabile destinare risorse del bilancio comunale allo stadio e sottrarle alle esigenze dei cittadini. L’Europa non finanzia gli impianti sportivi.

Martedì c’è stata una cena istituzionale anche con ospiti del Psg dopo la partita e questo dà il senso di una ripresa dei rapporti che deve necessariamente produrre l’obiettivo dell’amministrazione: dotare le società di un rapporto giuridico chiaro e corretto e che vada avanti negli anni.

La convenzione si firmerà certamente. E’ impossibile immaginare che duri 2 anni, partiamo da un quinquennio. Ci sarà un test match di verifica, ma puntiamo ad una convenzione che sia 5 più 5 a mantenimento delle condizioni. De Laurentiis aveva offerto un progetto di riqualificazione che abbiamo bocciato perchè prevedeva oltre ad una riduzione dei posti, una contrattualizzazione in cui noi per 99 anni avremmo dovuto dare il San Paolo gratis al Napoli.

Entro l’anno saremo pronti per i lavori del San Paolo compresi i sediolini e abbiamo un cronoprogramma per organizzare gli interventi in modo da non compromettere l’utilizzo dell’impianto.

La convenzione 5+5 è la gestione in concessione dell’impianto e serve a regolare i rapporti giuridici. E’ un desiderio nostro e della società. Poi, tutto ciò che si potrà fare per migliorare l’impianto, noi lo faremo per la parte più importante e dopo le Universiadi vedrete certamente un San Paolo diverso ma anche la società potrà proporre tutte le modifiche.

Quando si firmerà? Entro l’anno finanziario quindi entro il 2018 e siccome siamo a novembre, siamo molto vicini alla firma. Non arriverà domani, perchè la convenzione dovrà essere prima approvata in Giunta.

De Laurentiis in questi anni ha mantenuto un livello di squadra importante e il nostro rapporto è sempre stato di reciproco rispetto. Certo, ci sono state frizioni, ma sugli argomenti importanti e strategici non c’è stato mai nessun personalismo e De Magistris ha fatto tutto ciò che poteva nelle sue possibilità.

36 o 34 scudetti alla Juventus? Le sentenze vanno rispettate e la sfida alle sentenze è un fatto che non si può accettare”.

Questo articolo è stato letto 288 volte

You must be logged in to post a comment Login