Enrico Fedele: “Battere la Juve è una questione di autostima per il Napoli”

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Enrico Fedele, procuratore

“Battere la Juve è una questione di autostima, serve al Napoli per sfatare un mito visto che contro le big italiane non ha mai vinto.

Gare come quelle del San Paolo sono partite di prestigio e sono certo che la Juve ed il Napoli non giocheranno con le riserve. Ad entrambe le formazioni serve autostima, senza però dimenticare che il Napoli giovedì affronterà il Salisbugo e non dovrà subire gol.

Zielinski lo conosco da parecchio e siccome mi piacciono i giocatori determinanti e che non hanno bisogno di complementarità, il polacco mi piace molto. Fabian invece può diventare determinante, ma non deve andare nei binari.

Non ci sono più fuoriclasse in Italia, nè difensori di spessore, forse solo Romagnoli può diventarlo. Ronaldo non ha uno stato di forma ottimale, ma è un fuoriclasse e può sempre tirare fuori il coniglio dal cilindro”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 495 volte