LA PARTITA – Chievo-Napoli 1-3, gli azzurri tornano alla vittoria in campionato

Dopo una sconfitta e un oareggio, il Napoli ritrova la vittoria in campionato, battendo il Chievo al “Bemntegodi” col risultato di 3-1: gol di Milik e doppietta di Koulibaly

PRIMO TEMPO

Al 10′ ci provano gli azzurri con Ghoulam, che dalla sinistra serve Mertens al centro, il belga però spedisce il pallone alto. Al 16′ arriva il vantaggio del Napoli con Kalidou Koulibaly, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, spedisce il pallone in rete di testa. Successivamente gli azzurri gestiscono bene la fase difensiva e continuano ad attaccare. Al 40′ tiro a giro di Insigne ma il pallone termina fuori. Al 44′ tiro potente di Fabian Ruiz dalla distanza, ma il pallone termina a lato. Al 45′ terina il primo tempo.

SECONDO TEMPO

Una ripresa a ritmi bassi, azzuri propositivi in fase offensiva ma non riescono a trovare spazi tra la dIfesa del Chievo per il secondo gol. Al 64′ arriva il raddoppio con Arkadiusz Milik da fuori area. Al 71′ tiro al volo di Zielinski in area, ma Sorrentino intercetta. All’81’ c’è anche il terzo gol del Napoli: ancora una volta Kalidou Koulibaly che approfitt< di una respinta di Sorrentino e va a segno con il sinistro al volo. All’89’ segna il Chievo con Cesar con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 90′ termina la gara.

IL TABELLINO

Chievo Verona (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Cesar, Andreolli, Barba; Giaccherini, Diousse, Hetemaj; Vignato (67′ Leris); Stepinski (80′ Kiyine), Meggiorini (74′ Grubac). A disp: Semper, Frey, Tomovic, Ndrecka, Karamoko, Rigoni, Piazon, Pucciarelli, Pellissier. All.: Domenico Di Carlo

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Callejon (80′ Verdi), Fabian Ruiz (73′ Younes), Zielinski, Insigne (67′ Allan); Mertens, Milik. A disp: Meret, Karnezis, Maksimovic, Mario Rui, Luperto, Malcuit, Ounas, Gaetano. All.: Carlo Ancelotti

Arbitro: Federico La Penna (Roma)

Reti: 15′, 81′ Koulibaly (N), 64′ Milik (N), 90′ Cesar (C)

Mariano Potena

Commenti

Questo articolo è stato letto 715 volte