Gli interventi di Maurizio Pistocchi, Massimo Agostini, Sebino Nela e Luca Marchetti a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista

“Non bisogna minimizzare certi così come ha fatto Gasperini e neppure enfatizzare: col daspo vediamo se queste persone la smettono di fare certe cose. 

Non c’è fuga a 3 in campionato, sarebbe comico dire certe cose ad inizio stagione, può inserirsi ad esempio anche la Roma che ha buone individualità, sta trovando la giusta empatia tra giocatori e allenatore e mi ha sorpreso ieri con quella vittoria 10 vs 11. 

Il Napoli di ieri mi è piaciuto tantissimo, inizio a vedere la squadra di Ancelotti, una formazione poliedrica e Fabian Ruiz per esempio mi ha sorpreso: ha qualità fuori dal normale ed è sottovalutato. Il Lecce non è una squadra facie da affrontare perché è aggressiva, corre tanto e anche dal punto di vista tattico è ben messa in campo da Liverani. Fare 4 gol a Lecce non sarà facile per nessuno”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Massimo Agostini, ex calciatore

“Llorente non lo scopriamo adesso, negli uliti anni è sempre partito dalla panchina, ma ha fatto il suo dovere quando è stato chiamato in causa. Ha fisico, struttura e dentro l’area di rigore mette in difficoltà gli avversari. Ancelotti ha scelto lui come spalla o sostituto di Milik e ha scelto bene. 

Ancelotti quest’anno può cambiare 8 giocatori rispetto alla gara precedente perché il gruppo Napoli è forte e il tecnico è in grado anche di cambiare tanti elementi senza alterare il gioco in campo. Non tutte le squadre possono permettersi di cambiare 8 elementi su 11. Il Napoli giocherà tante partite da qui alla prossima sosta e portare la rosa allo stesso livello di minutaggio, quando questa è competitiva, non può che fare bene”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Sebino Nela, ex calciatore 

“Il Napoli mi piace molto, c’è da capire solo cosa farà la Juventus per immaginare che andazzo prenderà il campionato. 

La Roma è diventata una squadra interessante negli ultimi giorni di calciomercato: può dar fastidio a tane o a tutte, ma non la vedo in corsa per lo scudetto. Juve Inter e Napoli sono ancora avanti a tutte le altre. L’Inter non sarà bellissima da vedere n non esprimerà un bel calcio, ma somiglia sempre più al suo allenatore e ila casella dei gol subiti lo dimostra. Uno solo, a dimostrazione di quanto sia diventata una squadra tosta”. 

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Luca Marchetti, giornalista 

“Milik e Llorente era la coppia più improbabile lì davanti ed invece ha fatto bene e questa è l’ennesima buona notizia per Ancelotti. Un impatto così buono con l’ambiente Napoli neppure Llorente se lo immaginava, poi dal punto di vista realizzativo possiamo paragonarlo come l’arrivo di Lukaku all’Inter. Sulla questione rinnovi invece, il più complicato forse è quello di Mertens, ma il Napoli farà di tutto per trattenerli tutti. 

E’ un pò presto per dire chi si giocherà questo campionato, ma Juve Napoli e Inter hanno dimostrato di avere qualcosa in più delle altre. La Roma sta assorbendo i dettami dell’allenatore, ma è un cantiere, la Lazio ha difficoltà dal punto di vista mentale, l’Atalanta sta soffrendo il doppio impegno. Napoli, Juve e Inter invece per solidità della società e qualità dell’organico hanno qualcosa in più. 

James Rodriguez? Il Napoli non deve avere alcun rammarico perché la campagna acquisti è stata di primissimo piano. James era considerato un esubero dal Real Madrid e per questo De Laurentiis non ha voluto comprarlo anche perché in prospettiva, l’investimento che il Napoli avrebbe fatto difficilmente poi lo avrebbe recuperato nella futura vendita”. 

Commenti

Questo articolo è stato letto 810 volte