Il ministro dello Sport: “Per fine mese decideremo se si potrà ripartire”

Intervista al Ministro dello Sport da parte del quotidiano sportivo per eccellenza il “Corriere dello Sport”; Spadafora sull’argomento che tiene banco in questi giorni, ovvero la ripartenza del massimo campionato italiano si è così espresso:

Gran parte degli italiani, attualmente, è contraria alla ripresa del campionato. Ma io, solitamente,  non credo nei  sondaggi. Il calcio non è soltanto uno sport ma soprattutto un bene importante del nostro Paese, che rappresenta, per introiti, la terza industria italiana. Dunque sono più che legittimi gli interessi economici che girano attorno al calcio, tuttavia,  le pressioni e le strumentalizzazioni non fanno bene a nessuno. Da parte mia vorrei che il campionato riprendesse, però spetta al governo decidere. Dal 18 maggio riprenderanno gli allenamenti di squadra. Soltanto tra una decina di giorni si potrà fare una previsione realistica sul futuro. Va bene ripartire, ma con la certezza di salvaguardare la salute di tutti gli addetti ai lavori. Tornare a giocare significa affrontare una serie di questioni legate a trasporti, agli alberghi, alla mobilità di centinaia di persone. Il protocollo sanitario dovrà definire anche le misure di sicurezze. Io farò il possibile per ripartire, ma se il governo sarà costretto a stabilire che non ci sono le condizioni ideali dovremo arrenderci.  Entro la fine di questo mese ci sarà la decisione definitiva”

Commenti