Come ripartirà il Napoli di Gattuso? Rivedremo i tanti progressi ottenuti prima dello stop?

Seppur tra mille polemiche la giostra del calcio sta per rimettersi in cammino. Già venerdì si riprende iniziando dalla Coppa Italia con il big match Juventus -Milan, mentre sabato scenderanno in campo Napoli e Inter. Quattro giorni dopo le due vincenti si contenderanno il trofeo nella finalissima dell’Olimpico di Roma. Poi il via al campionato di serie A, a partire dai recuperi della 25esima giornata. Ieri L’assemblea di Lega ha deciso anche i piani alternativi in caso di un ulteriore stop forzato: playoff e play out ed in ultima analisi l’algoritmo per definire piazzamenti europei e retrocessioni. Nessun titolo sarà assegnato in tal caso. Ma torniamo al Napoli squadra che ci interessa da vicino.  Come ripartirà l’undici di Gattuso? Sarà in grado di confermare il buon momento vissuto prima dello scoppio della pandemia?  La tifoseria è ottimista e  già pregusta di festeggiare il trofeo tricolore nazionale che sarebbe il sesto nella storia del club partenopeo. Ovviamente la piazza ragiona più col cuore che con l’intelletto. Le due gare da affrontare presentano tante insidie, per cui bisogna andare coi piedi di piombo e dare l’anima per cercare di centrare un obiettivo difficile ma non proibitivo se torneremo ad ammirare il Napoli che ha battuto la Juventus, la Lazio e la stessa Inter a domicilio, qualche mese fa. A mio avviso il Napoli può rappresentare una mina vagante sia in campionato  che in Europa. Ora come ora, grazie anche al carattere e la grinta che il tecnico calabrese ha trasmesso ai suoi uomini,  Mertens e soci devono confermarsi agli ultimi livelli e perchè no sconfessare pure la logica che li vede sfavoriti nel confronto con il Barcellona per  regalare ai milioni di tifosi napoletani un’estate bellissima e piena di emozioni. Riusciranno  i nostri eroi in questa impresa? Mah, questo lo scopriremo solo vivendo!

Commenti