GdS: Caso Milik, sfumato il passaggio del polacco alla Roma, il Napoli rischia di perderlo a zero

Il tormentone tra il Napoli e Milik sembra proprio non avere fine; quando sembravo tutto definito per il trasferimento alla Roma per una cifra totale vicina ai 25 milioni di euro, tra prestito oneroso, riscatto e bonus, ecco l’imprevedibile. L’attaccante polacco, dopo aver effettuato anche le visite mediche è tornato nel capoluogo campano per trattare il contenzioso con il club partenopeo. Milik non intende rinunciare agli stipendi arretrati e non vuole pagare la multa per l’ammutinamento di novembre scorso. Pertanto, come riporta la Gazzetta dello Sport di stamane, il braccio di ferro con il presidente De Laurentiis continua. A questo punto la società azzurra rischia di perdere il giocatore a zero euro a giugno prossimo, data della scadenza del contratto. Unica alternativa per il Napoli sarebbe quella di prendere in considerazione altre offerte. In Italia nessun club si è fatto avanti se non la Roma che ora come ora, con l’acquisto della Juventus di Morata, dovrà tenersi Dzeko.  De Laurentiis dovrà rivedere i conti sulla valutazione del suo centravanti, visto che non vi è alcuna società pronta a sborsare 25/30 milioni di euro per un calciatore prossimo allo svincolo. Intanto il procuratore dell’attaccante polacco si trova a  Napoli e a breve  dovrebbe incontrarsi  con Giuntoli per trovare una soluzione in tempi rapidissimi, per Milik si potrebbe prospettare la Premier League  oppure  la Bundesliga. Oggi il giocatore, sacrificando anche i propri interessi, è intenzionato a rendere la vita difficile al Napoli, non volendo rinunciare affatto alle sue richieste. Un atteggiamento, da ambo le parti, veramente assurdo!

Commenti