Gli interventi di Delio Rossi, Gianluca Savoldi e Luca Antonini a Radio Crc

Delio Rossi a Radio Crc: “Parlare di altri allenatori è irrispettoso nei confronti di Gattuso”

“Parlare di altri allenatori è irrispettoso nei confronti di Gattuso. Si è preso tutte le colpe, ma le responsabilità non sono solo sue”. L’ha detto oggi Delio Rossi ai microfoni di Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’. “A differenza di altri – ha detto Delio Rossi a Radio Crc – Gattuso è un uomo vero. Non credo che si sia preso tutte le responsabilità per secondi fini. Non riesco a capire come si possa mettere in discussione un allenatore, di cui sino a pochi mesi fa, tutti auspicavano il rinnovo di contratto”. Uno dei motivi potrebbe riguardare le tante assenze. “Certo che hanno influito – ha detto Delio Rossi a Radio Crc – guardate che alla fine in campo ci vanno i giocatori. Se per tanto tempo non puoi contare su gente come Koulibaly, Mertens e Osimhen, è ovvio che paghi dazio”. Delio Rossi ha anche detto la sua sul cammino deludente delle italiane nelle coppe europee. “Bisogna distinguere le varie partite e tenere presente il Covid, che condiziona tutto – ha detto Delio Rossi a Radio Crc – il campo ha detto che il Bayern è superiore alla Lazio e che conta pure il momento che vive l’avversario. Magari tra un mese il Real non è abbordabile come adesso. Per quanto riguarda il Napoli, credo che gli azzurri abbiano le possibilità di eliminare il Granada. Bisogna pensare a una gara alla volta. La rincorsa Champions può aspettare sino a domenica”.

Savoldi jr a Radio Crc: “Contro il Granada mi fido di Insigne e Politano. Osimhen schiacciato dalle pressioni”

“Ci sarebbe bisogno di arbitri che abbiano giocato a calcio. Però l’espulsione di Freuler ci può stare”. L’ha detto oggi Gianluca Savoldi ai microfoni di Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’. “Sto con Gasperini quando dice che gli arbitri dovrebbero capire meglio le dinamiche di gioco – ha detto Savoldi a Radio Crc – lo potrebbero fare meglio se avessero più esperienza di calcio giocato. Per quanto riguarda, invece, il rosso a Freuler, stiamo parlando di un episodio complicato da analizzare. Non sappiamo che cosa avrebbe potuto fare Mendy se non fosse caduto. Da tifoso dell’Atalanta, però, sono orgoglioso della prestazione della squadra di Gasperini. Il discorso qualificazione è ancora aperto”. Per quanto riguarda il Napoli, invece, “Mi sarei aspettato di più dalla squadra di Gattuso. E’ piena di calciatori che mi piacciono. Stasera, ad esempio, in attacco ci saranno Insigne e Politano. Schierati in campo a piedi invertiti, possono dire la loro contro il Granada”. Non lo potrà fare Osimhen, fermo ai box per un colpo alla testa rimediato domenica in campionato contro l’Atalanta. “Ha delle qualità tecniche importanti – ha detto Savoldi a Radio Crc – è innegabile, però, che da lui ci si aspettava qualcosa in più. Non credo che a condizionarlo sia soltanto l’alta valutazione data al suo cartellino. Avrebbe sentito la pressione di giocare in una piazza come Napoli anche se fosse stato acquistato per una cifra inferiore”.

Antonini a Radio Crc: “Gattuso può ripetere il miracolo Milan. Mi aspettavo un Bakayoko con più personalità”

“Il Milan è un miracolo calcistico, calo dovuto alle coppe”. L’ha detto oggi Luca Antonini ai microfoni di Radio Crc. “Da un anno a questa parte il Milan è la squadra che ha avuto il rendimento più alto – ha detto Antonini a Radio Crc – purtroppo ha perso il derby e terreno dalla vetta della classifica. Su quanto sta accadendo sta pesando molto la partecipazione del Milan all’Europa League. E’ una competizione che conosco bene. Quando torni ad allenarti il venerdì con in testa l’amarezza di aver preso gol all’ultimo minuto e con la consapevolezza che il derby vale la vetta, non è facile mantenere lucidità”. Lucidità che in certi frangenti ha perso Gattuso sulla panchina del Napoli. “Mi dispiace che stia trovando tutte queste difficoltà a Napoli – ha detto Antonini a Radio Crc – eppure sino a poco tempo fa si parlava di rinnovo di contratto. Al Milan fece un miracolo, magari gli riesce pure a Napoli”. Domenica il ‘derby’ contro Pippo Inzaghi. “Attualmente Pippo se la passa meglio di Rino – ha detto Antonini a Radio Crc – il Benevento è vicino alla salvezza. Sta portando la nave in porto”. Tornando al Napoli, “Non mi aspettavo che Bakayoko calasse in maniera così vistosa – ha detto Antonini a Radio Crc – credevo che fosse il giocatore giusto per il Napoli. Mi aspettavo di più soprattutto sotto il profilo della mentalità”.

Commenti