IL PUNTO SULLA A, 31esimo turno

Ieri sera con il posticipo Napoli – Inter, terminato in parità per 1 a 1, si è chiuso il trentunesimo turno di serie A.  Un turno che, malgrado il fortunoso successo del Milan, al Meazza, per 2 a 1 sul Genoa, avvicina la squadra di Conte al tricolore, visti i nove punti di vantaggio sulla seconda, a sette giornate dal termine. Si ferma ancora la Juve, la squadra di Pirlo rimedia un’altra sconfitta a Bergamo, contro la lanciatissima Atalanta che con l’1 a 0 conquistato, si è seduta sul terzo gradino della classifica spodestando i bianconeri, oggi quarti con due punti di vantaggio sui partenopei. Entra nella bagarre per la zona Champions anche la Lazio che si è imposta all’Olimpico con un rocambolesco 5 a 3 sui sanniti del Benevento, i quali, adesso, hanno solo cinque lunghezze di distanza dalla palude della retrocessione. In coda le battute d’arresto di Parma e Crotone, condannano alla retrocessione la squadra emiliana e quella calabrese. Mentre per evitare il terzultimo posto la lotta si infittisce dopo le vittorie del Cagliari e del Torino, rispettivamente sullo stesso Parma e sulla Roma. I Rossoblù e i granata  hanno dimostrato di non aver alcuna intenzione di mollare la presa. Sempre nella bassa classifica si fa pesante la situazione della Fiorentina, sconfitta a Reggio Emilia dal Sassuolo per 3 a 1, mentre Sampdoria, Udinese e Bologna, vincenti contro Verona, Crotone e Spezia si sono tirate fuori dalla zona pericolosa. Intanto domani si torna di nuovo in campo per la tre giorni del turno infrasettimanale relativo alla trentaduesima giornata che andrà in archivio giovedì con il posticipo Napoli – Lazio, uno scontro diretto per la zona Champions che si preannuncia molto infuocato.

Commenti