Gli interventi di Giuseppe Cannella, Pasquale Salvione e Dario Mastroianni a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Giuseppe Cannella, dirigente.
“Leicester-Napoli gara interessante, anche se c’è da giudicare il livello di condizione, chi è partito prima ovviamente è avvantaggiato. Ci auguriamo che il Napoli non si faccia schiacciare ma ogni partita fa storia a sé, vediamo che cosa potrà dire questa gara. Va capito se il Napoli può competere a livello internazionale. Nella prima partita in cui Anguissa ha esordito nel Napoli era evidente il fatto che venisse da un altro tipo di preparazione. La stessa Nazionale italiana ha fatto fatica nelle prime 2 gare. Speriamo in una buona prestazione e in una crescita continua. Vincere porta morale ed entusiasmo. Ci aspettiamo quindi un Napoli pimpante, con considerazione della propria forza.
Nelle prime partite della Champions League il pubblico è stato importante e si è visto. Malcuit sicuramente sarà parte della partita senza Mario Rui. Se il Napoli ritiene che la condizione sia schiacciante da parte degli inglesi stare un po’ più attenti dietro potrebbe anche portare a far giocare Juan Jesus, con Malcuit a gara in corso. Poi è l’allenatore che deve capire chi sia in condizione o meno”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Pasquale Salvione, giornalista.
“Il Napoli affronta una squadra forte, che dal trionfo incredibile con Ranieri si è irrobustita come società e squadra, si è rinforzata e ora è una realtà. Si è nuovamente dimensionata verso l’altro, diventando una vera squadra importante in Premier League. La chiave sarà come il Napoli approccerà in campo, i primi 20′ sono da non sbagliare. Chi al posto di Mario Rui? Secondo me giocherà Di Lorenzo a sinistra con Malcuit a destra, credo sia la scelta più logica al momento al di là di sorprese all’ultimo minuto. Penso che Spalletti cercherà di mettere la migliore formazione possibile al momento, non è ancora il momento di fare turnover anche perché ora inizia un mini ciclo e poi magari nelle prossime partite si cambierà qualcosa. Insigne mi aspetto giochi”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Dario Mastroianni, giornalista.
“La nuova Europa League è più ristretta ma il livello è più alto. Leicester-Napoli è una partita di Champions League per qualità del lavoro e delle rose. Il Napoli di inizio stagione piace, sta provando a fare uno step in più e Spalletti è uno degli allenatori che più fa crescere le squadre, si è visto con Roma e Inter. C’è già la consapevolezza che il lavoro è iniziato bene. Insigne? Se sta bene gioca sempre, lui ha dato l’ok per il ginocchio. Sarà importante ritrovare anche Zielinski, giocatore molto Spallettiano per caratteristiche. Osimhen e Lozano in campo aperto fanno impressione, su un campo inglese e con il ritmo inglese sono due giocatori adatti al tipo di partita. A livello tattico l’impressione è che Spalletti non avesse bisogno di ritoccare poi tanto ma di portare avanti un lavoro già impostato da Gattuso. Ha già capito cosa funzionava della squadra e ha ritoccato qualcosa di negativo, lavorando sull’aspetto più fragile dello scorso campionato cioè la mentalità. Dopo la superficialità di Manolas contro la Juventus la reazione è arrivata all’interno della partita, l’anno scorso magari la squadra faceva fatica a reagire”.

Commenti