Gli interventi di Claudio Ferrarese, Stefano Borghi e Guglielmo Stendardo a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Claudio Ferrarese, dirigente.
“Il Verona da quando ha cambiato tecnico sta andando bene, ha trovato in Simeone un giocatore rilanciato. Sarà una partita scorbutica, considerando poi quanto accaduto l’anno scorso. Sappiamo benissimo che nel calcio nulla è scontato, anche se il Napoli è favorito.
Sarà una partita bella ed entusiasmante, ci sono tanti giocatori di qualità e può succedere di tutto. Chiaramente il Napoli ora è fenomenale ma il Verona pure. Partita pazzesca, la stiamo tutti aspettando. Chiaramente con una vittoria il Napoli andrebbe primo in classifica e con un bel momentum”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Stefano Borghi, giornalista.
“Ieri anche nel primo tempo il Napoli aveva fatto bene, il gol è un po’ un fulmine a ciel sereno per una bell’azione della Legia. Il Napoli ha avuto tante occasioni, poi nel secondo tempo ha cambiato marcia ed è giusto anche il punteggio, si è vista la differenza contro questa squadra che prima era in vetta al girone. Il Napoli non è solo un blocco di titolari importante ma ne ha 15-16. Napoli-Verona? Ho commentato l’Hellas contro la Juve, squadra in salute e con soluzioni offensive. Partita difficile, anche se vogliamo c’è una pressione psicologica per la gara dell’anno scorso e giocare prima del derby. Queste cose incidono. Aggiungiamo anche che il Napoli recupererà probabilmente Insigne, Osimhen e Fabian Ruiz contro una squadra che ti mette alla frusta. Mi aspetto una gara brillante e spettacolare, il Napoli dovrà dimostrare anche di avere le gambe, poi arriva la sosta. Credo che ci divertiremo tutti. Con Osimhen in campo cambierebbe molto: gli puoi dare palla addosso o in profondità e sai che arriverà sempre prima degli altri. Dipende dalla condizione, voglio però considerare anche il contributo dato da Petagna. Si sta rivedendo anche il miglior Zielinski, l’unico dubbio sarà la tenuta dei centrali senza Koulibaly, sarà una gara su livelli di spettacolarità interessanti”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Guglielmo Stendardo, avvocato.
“Napoli-Verona non è semplice perché loro giocano uomo contro uomo, squadra cambiata letteralmente dopo le prime giornate grazie a Tudor. Da quando c’è lui ha perso soltanto una volta, è una squadra molto temibile. In questo momento Simeone come la tocca fa gol, serve approccio determinato da parte dei calciatori ma sono convinto che Spalletti starà preparando la partita attentamente. Senza Koulibaly sicuramente non sarà la stessa difesa, parliamo di uno dei migliori difensori al mondo, un leader non solo in campo ma anche fuori, un simbolo contro il razzismo, sta facendo cose importantissime a Napoli. Il vero grande acquisto è la conferma di Koulibaly a Napoli, lui insieme ad Anguissa e Osimhen è la base per questo Napoli. Spalletti ha riportato entusiasmo, l’ultima stagione è stata deludente. Oggi il Napoli gioca con idee chiare e un’identità ben precisa, ha valorizzato tutti gli uomini della sua rosa e ha creduto in alcuni calciatori che l’anno scorso non erano stati brillantissimi, dando la chance a giocatori come Fabian Ruiz di trovare la loro collocazione. Soprattutto ha dato equilibrio, che è alla base di ogni successo. Ovviamente non è tempo di proclami perché mancano tantissime partite ma certamente il Napoli è la candidata numero 1 alla vittoria del titolo. Chi ha la fortuna di arrivare a Napoli sa benissimo di avere dalla sua una tifoseria che nei momenti meno belli sarà sempre il valore aggiunto”.

Commenti