L’agente di Lorenzo Insigne esce allo scoperto e rivela che al suo assistito è stato offerto poco più de 50% del suo attuale ingaggio

La telenovela Insigne – Napoli, riguardo al rinnovo del contratto in scadenza 30 giugno 2022, prosegue in maniera estenuante, oggi come oggi, non vi è alcuno spiraglio su un possibile accordo. Di qui i rumors sul futuro del capitano azzurro che lo vedono lontano da Napoli, nella prossima stagione. Sulla vicenda ha fatto luce l’agente del calciatore napoletano, il quale ha affermato che l’offerta fatta al suo assistito dalla società è ridicola, dal momento che i rinnovi, di solito,  si fanno al rialzo e non al ribasso. Chiamato in causo Vincenzo Pisacane ha dichiarato quanto segue:

Ho letto molte sciocchezze sui giornali, peraltro scritte da giornalisti importanti. Insigne non ha rifiutato nessun offerta irrinunciabile, visto che la società gli ha proposto un contratto al ribasso di quasi il 50% rispetto all’ingaggio attuale. Io rappresento il giocatore, per cui devo tutelare gli interessi del mio assistito. Ognuno, naturalmente fa il proprio gioco ma De Laurentiis deve fare un passo in  avanti e non indietro. Da che mondo è mondo i rinnovi si fanno al rialzo, non al ribasso, basta vedere il trattamento riservato ad altri giocatori. Lorenzo è rimasto del tutto spiazzato. Inutile dire che tra noi ed il club vi è una stima reciproca, tuttavia il presidente non può pretendere che noi accettiamo un’offerta tagliata del 50%, rispetto al vecchio contratto. Ho inteso rilasciare queste dichiarazioni per il bene di Lorenzo al fine di fare chiarezza nei confronti dei tifosi, i quali  leggendo notizie false avrebbero potuto colpevolizzare il capitano.  Insigne, invece, si sta comportando da serio professionista, infatti si allena con tantissimo impegno  e gioca come se avesse già rinnovato il contratto. La prova evidente sono le parole di  Koulibaly che ha affermato di non aver mai visto così tanto abnegazione in allenamento da parte di un calciatore in scadenza di contratto. Lorenzo  Insigne non ha mai nascosto la sua volontà di finire la carriera nella sua città ma vedremo se sarà possibile.”

Queste le dichiarazioni del suo procuratore Vincenzo Pisacane sulle voci infondate secondo cui Insigne avrebbe rifiutato un’offerta accettabile.

Commenti