AMARCORD: Napoli-Salernitana

I derby in Campania si giocano, per quanto concerne la Serie A, tra il Napoli e chi tra Avellino, Benevento e Salernitana milita nel massimo campionato; naturalmente se tra queste ultime ce n’è più di una i derby non riguardano solo il Napoli.

Il Napoli, con il vento in poppa dopo la vittoria di Bologna, ospita la Salernitana che solo qualche settimana fa sembrava essere sul punto di essere esclusa dal campionato per quei problemi societari di cui ora sembra essersi trovata una soluzione. Il problema semmai è nell’organico che, per la positività al Covid di diversi elementi, lascia ben poche scelte al tecnico Colantuono.

Per la prima sfida in Serie A bisogna risalire all’immediato dopoguerra, 11 aprile 1948, con i granata per la prima volta nella massima serie; la gara si chiuse a reti inviolate in una campionato che alla fine vide entrambe le compagini retrocesse, i granata per demeriti sul campo, il Napoli per illecito sportivo. Un salto in aventi di mezzo secolo e Salerno torna in A nel 1998 proprio nell’anno in cui il Napoli retrocede sciaguratamente con soli 14 punti.

Appuntamento quindi tra i cadetti il 5 marzo del 2000 con la vittoria in rimonta del Napoli per 3-1: al vantaggio di Rossi rispondono Stellone e Lucenti con una doppietta.   Napoli promosso e retrocesso l’anno successivo, i granata sono lì che aspettano e stavolta, il 27 gennaio 2002, strappano un punto, 1-1, reti di Villa per il Napoli e pari di Lazzaro.

Ancora in B il 26 aprile 2003, vittoria per 2-1 con gol di Stellone, Babu e Dionigi ed il 9 novembre successivo, incontro finito a reti bianche. Poi più nulla, le strade si sono divise fino a ritrovarsi, a parte la gara dell’andata, il 23 gennaio 2022 allo stadio D.A. Maradona.

Antonio Gagliardi

Commenti