Alessandria-Benevento 2-0: i Grigi sorprendono la Strega con Lunetta e Chiarello

Il Benevento è pronto per un altro confronto che riserva insidie. Avversario di turno è l’Alessandria di mister Moreno Longo. Nella Strega, Barba affiancherà Vogliacco. In attacco partirà ancora Moncini con Forte pronto a subentrare a gara in corso per dare il suo contributo. In panchina gli ultimi due arrivi Petriccione e Gyamfi. Farias, l’altro nuovo acquisto, non è partito con il gruppo perchè ha bisogno di recuperare la giusta condizione fisica. L’Alessandria in difesa presenta il terzetto formato da Prestia, Mantovani e Parodi. Mediana con Pierozzi, Casarini, Ba, Lunetta. In avanti Milanese e Chiarello a supporto della punta Corazza per scardinare la retroguardia giallorossa. Arbitra il signor Antonio Rapuano della sezione di Rimini.

La gara

Dopo 2’ è Ionita che sbroglia due volte una situazione complicata: prima su un colpo di testa del compagno Barba, poi su Milanese che cercava la deviazione vincente. Ancora pericolosa l’Alessandria con un colpo di testa di Pirozzi di poco a lato. E’ sempre l’Alessandria che ci prova con una conclusione al volo di Ba che termina di poco fuori. Spingono i Grigi e ci provano con una conclusione di Pierozzi, ma è decisivo il salvataggio in angolo di Masciangelo al 29’. Si fa vedere il Benevento con Moncini al 33’: buona idea di Insigne ma il tiro a giro dell’attaccante non impensierisce Pisseri più di tanto. Prova a scuotersi il Benevento con Calò al 36’, ma la sua conclusione esce di poco. Alessandria in vantaggio con un gol di Lunetta al 38’: cross di Mantovani che viene deviato e il pallone termina sui piedi dell’esterno di centrocampo dei Grigi, bravo a lasciare partire una conclusione a giro che supera Paleari. Al 47’ ci prova Moncini in precario equilibrio, ma Pisseri blocca la sua conclusione. Primo tempo che si chiude con il meritato vantaggio dei padroni di casa, più volitivi rispetto alla Strega.

Parte bene il Benevento nel secondo tempo: la Strega costruisce due occasioni da rete con un colpo di testa di Tello allontanato sulla linea al 51’. Un minuto dopo è Pisseri ad anticipare Forte, subentrato a Moncini.sd inizio ripresa. Sono i Grigi, però, a raddoppiare con Chiarello al 54’: sulla  corta respinta di Vogliacco, la conclusione del fantasista non lascia scampo a Paleari. Reagisce la Strega che al 61′ ci prova con un colpo di testa di Tello respinto da Pisseri, ma sulla ribattuta di Brignola salva il gol Parodi. Risponde l’Alessandria al 67’con Chiarello, il quale  sivola al momento della conclusione e non trova la giusta forza per superare Paleari. Al 70′, su angolo di Calò, ci prova Ionita ma nulla di fatto. Palo di Forte al 72′: la conclusione della punta sannita supera Pisseri ma viene fermata dal legno. Ancora pericoloso Forte al 79′: cross di Ionita e colpo di testa di poco alto. Occasione per i Grigi all’85’: su cross di Beghetto è Petriccione che per poco non beffa il suo portiere Paleari. Concessi ben sette minuti di recupero ma il risultato non cambia. Tre punti preziosissimi per l’Alessandria.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.