Napoli – Tifosi azzurri ancora arrabbiati per l’ultima punizione non giocata, contro l’Inter

La scelta di non giocarsi l‘ultima chance, nel finale di gara, su punizione dalla trequarti campo interista, da parte dei giocatori di Spalletti, resta ancora oggi assai strana ed incomprensibile. Qualsiasi altra formazione, in quell’occasione, avrebbe tentato il tutto per tutto, mandando il pallone nell’area di rigore avversaria, sperando in una deviazione fortunata che potesse creare un pericolo, o addirittura, andare in porta, invece Ounas, incaricato di battere il calcio da fermo, ha pensato bene di passare il pallone alleggerendo all’indietro all’indirizzo di Lobotka.  Una scelta che ha destato scalpore sia in Spalletti che nei tifosi partenopei che non si spiegano il perchè di quella assurda soluzione. Ovviamente, non sta scritto da nessuna parte che se la palla fosse stata crossata al centro dell’area nerazzurra, avrebbe fatto scaturire il possibile gol del successo, però l’algerino aveva l’obbligo di provare l’ultimo assalto alla porta di Handanovic, Ounas non lo ha fatto e ciò lascia, tutt’ora, molte perplessità. Così facendo si può pensare che gli azzurri non abbiano ancora acquisito quella mentalità vincente che deve essere la caratteristica primaria di una formazione che viaggia nell’elite della classifica e qui dovrà essere il tecnico toscano a lavorare sulla testa dei calciatori per inculcare loro tale mentalità, perché accontentarsi non è da grandi squadre. 

Commenti