Umberto Zapelloni: “Il Napoli c’è ma contro l’Inter persa una chance, giusto l’amaro in bocca dei tifosi”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Umberto Zapelloni, giornalista.
“Io resto dell’idea che l’Inter sia ancora la grande favorita di questo campionato, ha ancora una partita in meno contro il Bologna che non è una squadra molto in forma. Ha superato indenne la prova del Maradona, nel primo tempo non era scontato. Il Milan è lì, ci sta, è migliorato molto, ha trovato convinzione e giocatori che fanno la differenza come Leao e Tonali. C’è grande merito di Pioli, così come di Spalletti per il Napoli e per la sua crescita. Gli allenatori stanno avendo un ruolo importante in questo campionato. Speriamo che la lotta arrivi fino a maggio, sarebbe bello vedere lottare queste 3 squadre fino all’ultimo.
La Juventus nella lotta Scudetto? Troppo lontana e ha davanti 3 squadre. Avesse vinto contro l’Atalanta avrebbe avuto qualche chance in più. Ma può stare comunque tra le prime 4. Per lo Scudetto però non ci credo. Con la struttura che ha sicuramente può essere candidata a fare una buona Champions, magari arrivare in semifinale e poi giocarsela. Vlahovic ha dato profondità alla squadra e ha liberato un po’ Dybala, con Morata che si sacrifica intelligentemente. In Europa può fare bene, quest’anno in Serie A invece devono approfondire.
Il Napoli c’è ma anche io la vedo un po’ come una chance persa quella dell’altro giorno. Non aveva l’infrasettimanale di Coppa Italia come l’Inter, con i nerazzurri che arrivavano da una sconfitta nel derby. Nel secondo tempo pensavo che il Napoli potesse andare ad affondare e sfruttare un po’ di più la sua vivacità. Aveva le armi per mettere in difficoltà l’Inter. I nerazzurri hanno Lautaro che non la buttano più dentro, si sono dovuti inventare un gol di Dzeko. Per il Napoli la sfida contro il Milan sarà fondamentale, però un po’ di amaro in bocca penso sia giustificato da parte dei tifosi. Sarebbe stata una botta non da poco, considerato anche che l’Inter avrà una doppia sfida di Champions molto importante”.

Commenti