Spalletti in religioso silenzio attende gli eventi ma teme che la squadra possa uscire indebolita dal mercato estivo

Tanti ancora i nodi sciogliere in casa Napoli, molto difficili i rinnovi dei vari Ospina, Mertens, Fabian, Koilibaly, Politano, tutti big che potrebbero lasciare il Napoli dopo Lorenzo Insigne. Persino Victor Osimhen, nel caso di un’offerta degna del suo valore, rischierà di andar via. Con molta probabilità, qualora ci fossero queste partenze eccellenti, il Napoli della prossima stagione non sarebbe più competitivo per le prime posizioni, il che non combacia con le parole del presidente che solo qualche giorno fa aveva dichiarato di tentare di riportare lo scudetto a Napoli. Giuntoli già si è mosso sostituendo il fantasista di Frattamaggiore con il georgiano dal nome impronunciabile ed il terzino algerino con Olivera, poi ha riscattato Anguissa e confermato Juan Jesus. Colpi senza dubbio buoni ma non tali da far sognare i tifosi.  Per il momento il tecnico Spalletti è in vacanza ed in religioso silenzio, in attesa degli eventi, tuttavia, è molto preoccupato perchè teme che la squadra, da questo mercato estivo, possa uscire indebolita. Infatti l’allenatore toscano aveva espressamente chiesto alla società di fare il possibile per trattenete il portiere colombiano e l’attaccante belga, però a quanto pare, ciò non accadrà.  Finora non è stato mai chiamato in causa dal patron e lui non si è voluto esporre.

Fonte: Corriere dello Sport

Commenti