Napoli, Spalletti: “Abbiamo solo bisogno di tempo e ci divertiremo”

Al termine della partita del Marcantonio Bentegodi fra il suo Napoli e il Verona di Gabriele CioffiLuciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Dazn. Gli azzurri hanno vinto col finale di 2-5.

“Non è una partita che può dire quello che sarà il percorso. Bisogna dare tempo al Napoli. Abbiamo preso delle scelte sbagliate, in alcune situazioni siamo stati rinunciatari. Non dovevamo essere 2-2 dopo 5 minuti del secondo tempo. Dovevamo far valere subito la qualità superiore che abbiamo”.

“Il Tweet di De Laurentiis? Bravissimo non io ma i calciatori. Sono loro a preparare bene la partita durante la settimana. Ero sicuro che il Napoli avrebbe offerto una prestazione all’altezza perché ho visto i giocatori desiderosi di dimostrare che la società ha fatto bene a puntare su di loro” ha esordito Spalletti.

“Zielinski è stato perfetto negli inserimenti, nei ripiegamenti, non ha perso un pallone. Ha fatto un grandissimo gol venuto da un inserimento di 60 metri con la lucidità di concludere. Zielisnki è stato il primo a essere rammaricato del campionato precedente e ha dimostrato che quest’anno sarà una storia diversa” ha proseguito Spalletti.

“Lobotka è bravissimo a sterzare nello stretto, oggi sembrava Iniesta, ha fatto una partita eccezionale. Ha permesso alla squadra di attaccare gli spazi perché si è fatto attaccare ed è uscito sul lato debole dando il là a delle ripartenze incredibili. Il gol è di una qualità e di una lucidità straordinaria. Quando ha campo gli piace attaccare e non si è fatto pregare quando ne ha avuto la possibilità. Lobotka è un ‘cinghialotto’: se parte non riesci più a fermarlo” ha aggiunto l’allenatore degli azzurri.

“Di Lorenzo capitano sta dimostrando anche nello spogliatoio una leadership incredibile. Ha parlato in un modo alla squadra che mi è piaciuto tantissimo. Ha caricato tutti. Sono tranquillo, se riusciremo a coinvolgere i tifosi possiamo divertirci un’altra volta. Oggi sono fatti sentire, sappiamo il bene che ci vogliono. Possono stare tranquilli: quelli che vestono la maglia sull’etichetta hanno impressa la passione dei nostri tifosi. Nessuno prenderà l’impegno sottogamba”.

“Kvaratskhelia è andato leggero in alcune situazione che potevano essere lo sbocco per la nostra squadra nel primo tempo. Parliamo di un calciatore completo, ha fatto gol di testa, che non è il suo punto forte. Ha iniziato a sentire un muscolo tirare per l’emozione. Per me può migliorare ancora molto” ha concluso Spalletti.

Raggiuante anche Victor OsimhenEra importante partire bene perché sono andati via tanti leader, ma noi restiamo il Napoli. Volevamo dimostrarlo. Segnerò per aiutare la squadra, ma non penso a una quota di gol da raggiungere. Le vittorie del Napoli vengono prima di tutto. In campo è normale sbagliare così come che Spalletti si arrabbi con me quando commetto degli errori, ma in me crede, ha fiducia, e me lo fa capire: due minuti prima del gol Spalletti mi ha chiesto di segnare. L’ho accontentato.

GianlucaDiMarzio.com

Commenti