ANTEPRIMA PARTITA ATALANTA vs NAPOLI – Domani, per gli azzurri, avvincente sfida al vertice da non perdere

Dopo aver raggiunto meritatamente il traguardo degli ottavi di finale della massima competizione europea, per giunta da primi in classifica nel girone, gli azzurri si apprestano, domani alle 18, in quel di Bergamo, ad affrontare, in una vera e propria sfida al vertice, tra le prime della classe del campionato di serie A, l’Atalanta di Gasperini, distante cinque punti dai partenopei. Il match è valido per la tredicesima giornata, terzultima gara prima della lunga sosta per i Mondiali del Qatar 2022. La capolista reduce da ben otto vittorie di fila nei recenti otto turni è intenzionata a confermare il suo strapotere, magari allungando pure il distacco dai nerazzurri, tuttavia anche un pari, per Spalletti, sarebbe bene accetto. Si manterrebbe cosi intatto il primato e si confermerebbe l’imbattibilità. Numeri alla mano, una vittoria degli ospiti renderebbe  in discesa il cammino verso quell’obiettivo che tutti i tifosi napoletani sognano da tempo immemore.  Viceversa un successo dei padroni di casa riaprirebbe la corsa alla vetta  anche per le altre concorrenti come il Milan e l’Inter.  Riguardo alle formazioni che scenderanno in campo il tecnico nerazzurro non potrà contare su Zappacosta, De Roan e Muriel, quest’ultimo infortunatosi ieri in allenamento. Per Spalletti, invece, c’è l’imbarazzo della scelta, il solo Rrahmani resta indisponibile: il mister sembra propendere per alcuni cambi rispetto all’undici che ha giocato martedì in Champions. Dovrebbero tornare dall’inizio il brasiliano Juan Jesus e il portoghese Mario Rui assist men per eccellenza della squadra. Pertanto i due schieramenti potrebbero essere i seguenti:

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Hateboer, Pasalic, Koopmeiners, Soppy; Ederson; Lookman, Zapata. All. Gasperini

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti

E’ l’ora dei numeri e delle statistiche della sfida tra bergamaschi e partenopei. Cominciamo col dire che il terreno di gioco dell’Atalanta è stato sempre poco prodigo per i colori azzurri, infatti se contiamo soltanto le ultime otto partite disputate, i successi dei nerazzurri sono quattro contro due degli ospiti, così come i risultati di parità. Ma nello scorso campionato gli uomini di Spalletti riuscirono a spuntarla, imponendosi per 3 a 1. Ma veniamo ai precedenti delle due formazioni. Atalanta e Napoli si sono affrontate in passato in tre competizioni, campionato di A, di B e Coppa Italia per complessive 118 partite nelle quali i partenopei hanno conquistato 50 successi, 35 pareggi e 33 sconfitte. i gol realizzati dal Napoli sono stati 161 contro i 127 dei bergamaschi.

 

 

Commenti