Cosenza-Benevento, le dichiarazioni di Cannavaro: “Voglio i tre punti”

Alla vigilia del match di domani contro il Cosenza, Fabio Cannavaro ha parlato agli organi di stampa. Queste alcune sue affermazioni sul match contro i calabresi:

“La condizione dei calciatori è cresciuta tanto. Molti li abbiamo recuperati ma c’è ancora qualche infortunato. Il lavoro di Roma ci è servito molto per capire che non possiamo essere superficiali come accaduto nell’ultima gara. Siamo dei professionisti e dobbiamo fare altri tipi di prestazioni. Il mercato non mi interessa, adesso penso al Cosenza e portare e a casa i tre punti. Mi aspetto una gara importante. 

Simy e Ciano stanno bene e possono scendere in campo dal primo minuto. Non so quanto tempo possono reggere. Spero di non dover gestire più nessuno. 

Due gare hanno fatto la differenza: con il Cittadella e con il Perugia. Per il resto i ragazzi hanno fatto sempre buone prestazioni. Non possiamo regalare punti in casa. La differenza la dobbiamo fare tra le mura amiche. Con il Perugia la voglio vedere come una parentesi negativa perchè da salvare non c’è nessuno.

A Roma abbiamo lavorato con più continuità e ci siamo concentrati fatto su lavori specifici. I miei ragazzi sanno che devono essere uomini e giocarsela con chiunque. 

Schiattarella riesce a lavorare, dobbiamo sperare che questo dolore che ha gli venga il meno possibile.

Kubica l’avevo segnalato ad una squadra in Italia. Sta faticando a capire i nostri tempi, la nostra tattica. Gli piace lavorare e sta crescendo.

Al di là del modulo, ho una squadra che riesce ad adattarsi tranquillamente. Dobbiamo avere una nostra identità. 

Per Letizia ci vorrà ancora qualche settimana per vederlo in campo.

Masciangelo ha un problema al tallone e non è convocato.

Noi lavoriamo ogni settimana sui concetti. Avendo la classica settimana lunga non ho paura di fare capire certi concetti ai nuovi arrivi. La nostra è una quadra che se vai ad analizzarla diventa difficile capire dove andare ad operare. La società sa dove si può migliorare. Insieme abbiamo fatto delle valutazioni. Se arriva qualcuno deve farci alzare l’asticella. Non acquistiamo tanto per farlo.

Il Cosenza è ultimo e già per questo motivo dobbiamo capire la pericolosità di questa gara. L’attenzione deve essere la stessa di quando giochi con la prima o contro l’ultima. Dobbiamo essere cattivi. 

Pastina sta bene e non è sul mercato. Ha avuto un calo ma come tutti mi ha sempre dato grande disponibilità. Se vedo l’atteggiamento giusto difenderò sempre i miei ragazzi.

Leverbe ha avuto una contusione al quadricipite e dovrà stare fermo due settimane. Veseli ha caratteristiche fisiche importanti. Può giocare sulla destra in una difesa a tre. Con il Perugia ha giocato terzino perché El Kaouakibi aveva un problema, altrimenti avrebbe giocato.

El Kaouakibi è un calciatore che stava dando delle garanzie. Sta cerando di migliorare nell’ultimo passaggio e può giocare in una difesa a tre o a quattro. Da tutti mi aspetto qualcosa in più”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.