COPERTINAINTERVISTENEWS

LE INTERVISTE – Supercoppa, Mazzarri: vittoria meritata dei ragazzi, questo modulo adesso ci dà più copertura

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, dopo il successo contro la Fiorentina e la finale di Supercoppa conquistata è intervenuto al microfono di Mediaset: “Ho visto la partita che la Fiorentina ha giocato prima che arrivassi io al Maradona, vincendola 3-1, e ho pensato che Italiano avrebbe fatto le stesse cose. Lì era anche il Napoli al completo e ho visto una sofferenza incredibile. Allora coi ragazzi ho pensato di dare più protezione contro il palleggio della Fiorentina, che sta meglio di noi e immaginavo che non ce l’avremmo fatta a pressarli. Era l’unico modo per prenderli”.
Una parola per Simeone?”E’ un giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere in rosa. E’ un ragazzo stupendo, quanto gioca gioca resta sempre positivo con i compagni. Sono contento per lui perché se lo merita”:
Due parole invece su Zerbin?
“Per me ha delle doti incredibili. Poi purtroppo ora c’è l’esterofilia, si guarda poco in casa. Questo è un talento, deve solo migliorare un pochino davanti alla porta e già oggi ha fatto passi da gigante. Anche nell’ultima partita gli è mancata la lucidità nell’ultimo passaggio, ma è normale per un ragazzo che ha fatto solo la Serie B bene e poi si è ritrovato in una grande squadra. Va solo aspettato un po’”.
Sul cambio di modulo. “La cosa bella è che hanno parlato di 4-3-3 e abbiamo cercato di farlo come l’anno scorso, ma sono cambiati tanti giocatori e non è facile. Se perdi 6-7 giocatori determinanti non è facile. Oggi di quelli che giocavano sempre con Spalletti ce n’erano pochissimi. L’anno scorso c’era una rosa di 22 giocatori tutti allo stesso livello, ora sono cambiate un po’ le cose, ho dovuto dare una sterzata per far capire ai ragazzi che si può giocare in modo simile all’anno scorso ma non uguale. Se vorranno giocare 4-3-3 con certi meccanismi non ci sarà problema. Questo assetto ci sarà utile anche in futuro. Anche l’anno scorso nel finale di stagione hanno fatto più fatica perché gli avversari ti studiano e non è semplice ricalcare certi meccanismi e certi schemi”.Lei ha detto di voler fare il 4-3-3 di Spalletti, ma è andato bene anche questo modulo alla Mazzarri.”Ho detto la verità perché il Napoli l’ho studiato, mi ha entusiasmato, ho guardato tutte le partite. Se voi ricordate il mio primo Napoli pure ha fatto 4-3-3 con Behrami a partita in corso. Per tenere la linea alta ci vogliono giocatori importanti, come Kim, che hanno qualità negli spazi lunghi. Ora se prendi un contropiede fai più fatica. La squadra quindi è anche in difficoltà, per cui l’allenatore deve cercare di cucirgli la camicia addosso in base ai calciatori che sono rimasti. E comunque se posso ritornerà a giocare 4-3-3″.
Come sta Cajuste? L’ha sorpresa Lobotka?”Se voi avete visto, in possesso Lobotka non ha cambiato il modo di giocare. Se vedevate era una specie di 3-3-3-1: Cajuste lo mettevo in mezzo a Kvara e Politano, dietro la prima punta, in modo che Lobotka potesse fare quello che fa di solito, il regista basso. Ha fatto una grande partita e si è trovato a suo agio perché era lui che doveva dare una mano. Cajuste ha fatto benino, l’ho visto anche nell’ultima gara in casa e in quel ruolo mi piace: io credo che lui dia tutto e siano crampi anche stavolta. L’altra volta ero convinto che sarebbe stato fermo un mese e invece era solo un crampo, credo e spero che sia lieve”.
Kvarastkhelia sacrificato…”Non so a cosa si riferisca, se guarda con Spalletti faceva gli stessi movimenti a livello difensivo. Nel 3-4-3 le tre punte fanno la stessa cosa che fanno nel 4-3-3: ha dato una mano come faceva l’anno scorso con le grandi squadre. Ma più o meno fa le stesse cose, anzi nel secondo tempo l’ho messo più vicino a Simeone, ma questi meccanismi si vedono poco perché la Fiorentina gioca a uomo”.
Quanto può essere importante Zerbin? Come sta Mazzocchi?”Mazzocchi forse era stanco, mi pare non abbia avuto grandi cose. Per quanto riguarda Zerbin, a volte si cercano giocatori all’estero e si sottovalutano quelli che si hanno in casa: ha qualità e gamba, ha intelligenza, deve avere più risolutezza quando è in zona decisiva. Ma per me è un talento, sono contento perché è un giocatore moderno, rientra ed è tatticamente intelligente: se continua così avrà un grande futuro, specie se migliorerà nelle cose in cui deve migliorare”.
A cosa si deve questa vittoria?”I ragazzi ci hanno creduto, sono stati attenti tatticamente e abbiamo fatto bene con chi avevamo a disposizione. Sono stati bravi a levare le fonti di gioco principali della Fiorentina e fare un buon calcio nel secondo tempo quando loro sono calati sul pressing”.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN.ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu