Ferlaino: “La colpa principale è delle istituzioni. A Pistoia parlai ai tifosi col microfono”

Corrado Ferlaino parla ai microfoni di Marte Sport Live: “Le istituzioni non hanno fatto certo una bella figura per i fatti dell’Olimpico: hanno mandato un giocatore come Hamsik a parlare con i tifosi, hanno arrestato un ragazzo in fin di vita, hanno insistito nell’esecuzione dell’inno nonostante il momento difficile.  Per me c’è una responsabilità dello stato italiano, poi è chiaro per la responsabilità oggettiva paga pure il Napoli. A me capitò una situazione simile a Pistoia: presi il microfono e parlai direttamente con la gente. Si poteva fare così, anziché mandare Hamsik. La Roma, invece, no: questo è molto strano. Il pubblico napoletano c’entra poco in questa storia, lo ripeto. La società, a questo punto, potrebbe chiedere l’autorizzazione di invitare tanti bambini al San Paolo, in vista della sfida con il Verona. Tornando al lato sportivo, la Coppa Italia è un fatto molto positivo, ora bisognerà rinforzarsi per colmare il gap da Juventus e Roma”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 471 volte