Tavecchio, è l’ora del Ct: “Aspetto risposte”. Conte in pole

Il nuovo presidente della Figc è atteso alla prima vera scelta del suo mandato: “Ho sentito l’ex allenatore della Juventus e altri tre o quattro. Decido entro lunedì”. De Sanctis, Consigliere federale: “Tavecchio dimostri di essere un innovatore”
Cominciano i lavori per Carlo Tavecchio, 24 ore dopo l’elezione al vertice della Figc: il più urgente è nominare il Commissario tecnico della Nazionale. All’uscita dalla sede romana della Federazione ha parlato con i giornalisti: “Mi sono alzato alle 7 e mi sono messo subito a lavorare. Ho sentito Antonio Conte e altri tre o quattro. Risposte? No, non ho ancora una risposta definitiva, altrimenti ve l’avrei detto”.

Antonio Conte il favorito – L’ex allenatore della Juventus resta il primo candidato per la panchina della Nazionale. “E’ una persona per bene, ma non ho sentito solo lui – ha aggiunto il  n.1 della Federcalcio – La scelta avverrà prima di lunedì. Ottimista? Sono ottimista per la federazione e per l’Italia. Conte sarebbe un bel regalo per gli italiani? Lo dite voi. Mancini? Ne ho sentiti tre o quattro”.

Abodi: “Un Ct carismatico” – Il presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi delinea l’identikit del Commissario tecnico ideale: “Dovrà essere un allenatore con un grande carisma, con una grande capacità di guidare un gruppo, profondamente italiano, che abbia anche la capacità di lavorare, da un lato con i suoi colleghi di club, dall’altro con i suoi colleghi più giovani delle nazionali giovanili. E’ un identikit che, piano piano, diventerà sempre più nitido, poi lunedì apparirà il nome”. Lui ha il suo preferito: “Tutto ne abbiamo uno, però meglio che ce lo teniamo per noi stessi. La valutazione, però, come sapete, spetta al presidente federale: noi dobbiamo solamente dare un contributo nel ragionamento”.

De Sanctis: “Spero in un sussulto d’orgoglio di Tavecchio” – Il portiere della Roma, in veste di Consigliere federale si rivolge all’erede di Abete il giorno dopo l’elezione: “La mia idea era che Albertini potesse essere la soluzione ideale per un momento delicatissimo del calcio che richiede rinnovamento. Purtroppo la candidatura non ha raccolto i consensi necessari e ha vinto Tavecchio”, spiega De Sanctis, “spero che Tavecchio possa fare in modo che alcune cose delle quali lui non veniva riconosciuto come innovatore, come portatore di cambiamenti, gli possano fare avere un sussulto di orgoglio e competitività per fare il Presidente Federale”.

Vieira: “Elezione Tavecchio è una vergogna” – Un duro attacco a Tavecchio arriva dalla Francia attraverso le parole di Patrick Veira: “E’ davvero difficile credere che, dopo le frasi che ha pronunciato, sia stato eletto alla presidenza Figc. Questo dimostra quanto lontane siano dal combattere il razzismo. E’ una vergogna. Se avesse fatto lo stesso un inglese, a livello politico sarebbe stato messo subito all’angolo”.

Fonte: SkySport

Commenti