Britos verso il prolungamento del contratto per un anno

BritosL’elenco dei giocatori del Napoli in scadenza: Maggio, Mesto, Colombo e… Britos. Così si legge un po’ ovunque. Poi ci sono quelli che potrebbero andar via nel 2016, come Inler, Gargano e… Britos. Ma come? In effetti è così: a differenza di come si sente e si legge, l’uruguaiano è pronto a un altro anno di contratto col Napoli. Perché? Non si tratta di un errore, perché tecnicamente il suo impegno col club di De Laurentiis scade nel 2015, ma in realtà esiste una clausola in base alla quale è previsto automaticamente un prolungamento per il quinto anno di contratto. Il difensore, infatti, firmò un quadriennale nel 2011. Ma nell’accordo scritto c’è un’opzione che prevede un anno supplementare al raggiungimento di tot presenze nel corso degli ultimi 365 giorni di contratto. Non si conosce il numero di queste (di solito mai inferiore a 20-25) ma Britos sta andando largamente verso il raggiungimento della quota prevista. Si tratta di una prassi piuttosto comune ma poco pubblicizzata: giocatori che non superano i 30 anni e che firmano contratti inferiori ai cinque spesso e volentieri fanno inserire clausole per prolungare gli accordi di almeno un’altra stagione. Solitamente in base a bonus come gol o presenze ottenuti nell’ultima stagione prevista negli accordi, ma anche risultati complessivi della squadra: come piazzamenti, trofei etc. Ecco perché ufficialmente nessuno parla di accordo con Britos in scadenza nel 2016, ma di fatto sarà così tra pochi mesi.

 

fonte – napolimagazine

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!