Koulibaly: “Il gruppo è forte, vogliamo restare in alto. Bisogna restare concentrati gara dopo gara”

KoulibalyChievoNapoliSSCN

“Questo gruppo è forte e unito, siamo consapevoli delle nostre potenzialità ma dobbiamo rimanere concentrati partita dopo partita“. Kalidou Koulibaly ai microfoni di Radio Kiss Kiss esprime le sue sensazioni il giorno dopo il successo con il Midtjylland e in vista del match di domenica con l’Udinese.

Ieri era una partita importante per noi, volevamo qualificarci e lo abbiamo fatto bene con una bella prestazione. La squadra ha fiducia, il mister ci sta guidando benissimo e ci aiuta molto ma dobbiamo sempre essere concentrati perché il gruppo ha dimostrato che ha tanti uomini di qualità. Però il calcio va veloce, ci sono tanti impegni e noi dobbiamo rimanere su questi livelli”.
 
“Sappiamo che più si andrà avanti e maggiormente saranno le insidie perché tutti vogliono fare bella figura contro di noi. Ma abbiamo consapevolezza dei nostri mezzi e dobbiamo lavorare concentrandoci gara dopo gara”.
Adesso arriva l’Udinese, terza gara in una settimana:

Sarà una partita difficile come tutte in questo campionato. Da ieri abbiamo già la testa a domenica, con Sarri abbiamo studiato l’avversario e siamo proiettati alla prossima gara perché vogliamo arrivare bene alla sosta”.

“Siamo contenti per i tifosi perché ci stanno spingendo molto e c’è grande entusiasmo. In campo corriamo molto ma ci divertiamo anche e questo è importante perché significa che la squadra ha una identità ed una mentalità vincente. La strada è giusta ma dobbiamo sempre dare di più per crescere”.
Quanto ti ha aiutato Sarri in questa tua maturazione? “Sarri mi aiuta molto, mi parla spesso, ma lui segue tutti gli uomini del gruppo da vicino. In campo ci vanno 11 giocatori e la rosa è ampia, tutti sono coinvolti in questa stagione. Personalmente mi sento bene e sono felice perché prendiamo pochi gol e ci stiamo esprimendo bene”.
Sarri ha detto che Reina è il tuo “regista” difensivo…“Pepe è un campione ma soprattutto un amico ed un signore. Sono onorato di giocare insieme a lui”.
Anche in Nazionale una scelta di vita: “Ho scelto il Senegal dopo una lunga riflessione. A casa mia si parla senegalese e sono contento di giocare con la mia terra di origine. Non dimentico certo la Francia che mi ha dato tanto, però ho scelto le mie origini e spero di poter disputare il Mondiale un giorno”.
Dove può arrivare questo Napoli? “Faremo di tutto per conquistare un posto in Champion, per noi, per la Società, per i tifosi che lo meritano, però adesso non dobbiamo guardare troppo avanti, bisogna proseguire partita dopo partita e stare concentrati quotidianamente. La squadra è competitiva, abbiamo visto che anche col turnover i meccanismi vanno benissimo, tutti ci sentiamo titolari e ogni calciatore della rosa darà un suo contributo per centrare un obiettivo importante”. Infine un messaggio ai tifosi: “Ringrazio tutti per il calore che mi trasmettono anche in campo. Spero di vedere un San Paolo pieno anche domenica per spingerci ad una grande prestazione che ci possa far continuare il cammino positivo
sscn
Commenti