Inter, Nagatomo espulso: primo giallo troppo fiscale

L’episodio chiave della partita di Orsato è nella doppia ammonizione mostrata a Nagatomo nel giro di pochi minuti. Scelta indigesta per il tecnico Roberto Mancini. Nulla da obiettare sul secondo giallo: il giapponese entra in ritardo e in modo scomposto su Allan, fermando una azione potenzialmente pericolosa. Molto più fiscale (ma nulla di scandaloso) la prima ammonizione: nella metà campo del Napoli spinta di Nagatomo a Callejon (quando è in caduta subisce pure una leggera ginocchiata sul fondoschiena) che riesce lo stesso a servire Allan, pronto a impostare una ripartenza (ma perderà il pallone).

STRIDENTE — L’arbitro concede il vantaggio e quando l’Inter mette fuori (Callejon era rimasto a terra) mostra il giallo al difensore. Visto il metro usato da Orsato nella ripresa (non punito col cartellino un intervento molto più duro di D’Ambrosio e nel finale un altro di Koulibaly che era già ammonito), stride un po’ la prima sanzione per Nagatomo. Questo non giustifica il giapponese dall’imprudenza notevole che lo ha portato fuori dal campo dopo 44′. Per il resto, timide proteste sul primo gol di Higuain, ma sul passaggio di Callejon (di petto) l’argentino non è in offside. Molto bene Orsato nelle altre situazioni: da manuale la gestione del doppio giallo Guarin-Allan.

gazzetta dello sport

Commenti