Morte di Ciro Esposito, 26 anni a De Santis

Daniele De Santis, l’ultrà romanista accusato della morte di Ciro Esposito avvenuta nel 2014 a Roma, è stato condannato dalla Terza Corte d’Assise di Roma a 26 anni per la morte del giovane tifoso del Napoli ferito gravemente il 3 maggio di due anni fa, poco prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli e morto dopo un’agonia durata 53 giorni. I pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio avevano chiesto l’ergastolo. E’ arrivato anche il commento a caldo della madre di Ciro Esposito: “La pena inflitta è congrua e giusta, per De Santis non provo odio perchè l’ho perdonato”. Così Antonella Leardi, presente in aula dopo la lettura della sentenza.

Fonte: SkySport

Commenti