IL DOMANDONE – Qual’è la tua favorita di euro 2016? Dove può arrivare l’Italia di Conte?

Roberto BECCANTINI (La Stampa) – La mia favorita è la Francia di Griezmann e Pogba, nonostante la rinuncia a Benzema e Gameiro. Il pericolo più serio, Germania e Spagna a parte, rimane la pressione ambientale.

Abbiamo un grande allenatore, non una grande Nazionale. L’unico fuoriclasse è Buffon. Ci manca un centravanti «sicuro». Attenzione, però: possiamo perdere da molti ma battere tutti. Oggi come oggi, siamo da quarti di finale.

Italo CUCCI (Avvenire) – Per me la favorita è l’Italia. Poi, vedo molto bene la Croazia che potrebbe essere la vera sorpresa della manifestazione.

Gianluca MONTI (Gazzetta dello Sport) – Per me la Germania è la favorita. L’Italia può raggiungere tranquillamente i quarti.

Michele PLASTINO (Teleroma 56) – La Francia, paese ospitante, è la favorita. La sorpresa potrebbe essere l’Austria. L’Italia al massimo supererà la prima fase.

Lucio PENGUE (Radio Kiss Kiss Napoli) – L’Europeo è una manifestazione equilibrata che si concentra in pochi giorni e dove davvero tutto può succedere. Però ci sono dei valori indiscutibili. Favorita numero uno a mio avviso è la Francia, nonostante abbia forzatamente rinunciato a Benzema e Valbuena. Gioca in casa ed ha un ottimo mix tra giovani talenti e giocatori di esperienza. Poi non si deve mai sottovalutare la forza della Germania che alla fine riesce sempre ad arrivare fino in fondo. A livello di talenti occhio anche alla Spagna ed al Belgio. L’Italia a mio avviso è una delle nazionali con meno possibilità di arrivare fino in fondo. La squadra di Conte se dovesse approdare ai quarti di finale avrà fatto già un miracolo.

Michele SIBILLA (Radio Punto Zero) – Resta la Germania, senmza alcun dubbio, anche se la Francia, padrona di casa, potrebbe essere la sorpresa.

Senza gli infortunati, tutti a centrocampo e di spessore internazionale, l’Italia perde tantissimo, ma come sempre, la nostra Nazionale da il meglio nelle difficoltà. Speriamo sia così anche questa volta, anche se, onestamente, sarà molto, molto difficile.

Marco LOBASSO (Leggo) – La squadra favorita è’ la Germania, è’ abituata alle manifestazioni internazionali e a giocatori di grande livello; ma attenzione alla sorpresa Belgio che tra l’altro è’ pure nel nostro girone di qualificazione.

L’Italia a mio avviso arriva alle semifinali, ma poi esce. Vedo una nazionale con giocatori poco concentrati e con un tecnico che andrà via comunque va a finire.

Antonio SASSO (Il Roma) – Germania, Francia e Spagna sono le tre favorite dai pronostici, ma la sorpresa potrebbe essere il Belgio di Mertens, squadra che nella fase eliminatoria ha dimostrato di praticare il miglior calcio del momento.

La carica che Conte riesce a dare alle sue squadre può rivelarsi l’arma vincente degli azzurri. Certamente l’Italia supererà il girone eliminatorio ed entrerà nel giro delle grandi che si contenderanno il titolo.

Gianfranco LUCARIELLO (Leggo) – La Spagna resta la squadra favorita, assolutamente. L’Italia, una delle più scarse di sempre, sarà sbattuta fuori al primo turno.

Angelo POMPAMEO (Julie Italia) – La squadra favorita è’ la Germania, è’ abituata alle manifestazioni internazionali e a giocatori di grande livello; ma attenzione alla sorpresa Belgio che tra l’altro è’ pure nel nostro girone di qualificazione.

L’Italia a mio avviso arriva alle semifinali, ma poi esce. Vedo una nazionale con giocatori poco concentrati e con un tecnico che andrà via comunque va a finire.

Liberato FERRARA (Cronache di Napoli) – Vedo due favorite, la Francia e la Germania. Dico soprattutto i galletti, che hanno una signora squadra ed il fatto di giocare in casa aiuta non poco. Non credo alla Spagna, e neanche al Belgio, a prescindete dalla classifica Fifa.

L’Italia non parte coi favori del pronostico, ma in manifestazioni come questa la tradizione ha il suo peso. L’Italia ha pochi fuoriclasse, ma una buona organizzazione difensiva. Può fare bene, ma oltre la semifinale la vedo dura.

Roberto ESSE (Radio Club 91) – La grande favorita della manifestazione resta sempre la Spagna. E’ l’unica nazione che può contare su grandi campioni e su società che investono nei vivai garantendo ricambi alla nazionale. L’Italia di Conte può fare bene se affronta l’impegno con professionalità, senza snobbare la maglia azzurra e senza pensare che il cittì ha già finito la sua avventura in panchina.

Antonello GALLO (Telecapri) – Ritengo vi siano ben quattro favoriti e sono i Paesi che a mio avviso stanno ancora considerando seriamente le nazionali e sono la Germania, la Spagna, il Belgio e, solo come ospitante, la Francia. Non ho gran fiducia nell’Italia, forse minata anche dall’intempestiva decisione di Conte. Italia al massimo outsider di seconda fascia insieme all’Inghilterra.

Dario DE SIMONE (Radio Traffic) – Se dovessimo attenerci ai rumors e alle classifiche Fifa, la favorita sarebbe il Belgio. Tuttavia non ho mai creduto a questi criteri. Io dico ancora Germania perché ha il girone più semplice e quindi impiegherà verosimilmente meno energie mentali e fisiche per arrivare prima; e l’esperienza dei tedeschi conterà. Subito dopo metterei Belgio e Spagna.

L’Italia è la classica outsider che parte senza i favori del pronostico. Molto dipenderà dal rendimento degli attaccanti visto che in difesa siamo competitivi. Se gli azzurri passeranno e incontreranno un avversario non irresistibile negli ottavi, diventeranno i favoriti come da tradizione.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu